Archivio notizie, Cultura

Perché la musica elettronica. Nella Sala Eufonica della Nuova Biblioteca Pubblica “Luigi Fumi”, incontro e ascolto guidato con Walter Branchi

Ultimo appuntamento del ciclo “Lettori in musica” 2012 alla Nuova Biblioteca Pubblica “Luigi Fumi” Mercoledì 13 giugno alle ore 16.00 nella Sala Eufonica.

Si tratta dell’incontro e ascolto guidato da Walter Branchi sulle tracce del processo evolutivo della musica e il suo approdo alla musica elettronica. L’iniziativa si intitola, infatti, Perché la musica elettronica.

Forse il novanta per cento di tutta la musica riprodotta nel mondo occidentale è elettronica, ma come si è arrivati a questo? La Musica Elettronica propriamente detta è un fenomeno concluso nella storia della musica, oppure è vivo ancora oggi? L’avvento del computer ha cambiato il volto di questa musica? Quali sono stati i precursori, le tecniche e gli “strumenti” utilizzati per produrre suoni sintetici? Che cos’è la Musique Concrète oppure un sintetizzatore o un campionatore?
Nell’incontro, Walter Branchi fornirà alcuni chiarimenti su questo processo evolutivo della storia della musica ancora oggi poco conosciuto.

Walter Branchi è giardiniere e compositore, ha insegnato Composizione Musicale Elettronica presso il Conservatorio “S. Cecilia” di Roma e precedentemente al Conservatorio “G. Rossini” di Pesaro. Collaboratore della sezione italiana dell’Unesco per musica e tecnologia, ha scritto articoli tecnici e teoretici sulla musica tra cui i libri Tecnologia della Musica Elettronica, Intervalli e sistemi di intonazione e Verso-l’uno.
Branchi ha trascorso diversi anni negli Stati Uniti e in Canada dove ha svolto anche attività di insegnante. “Fulbright” nel 1979 presso l’Università di Princeton. Nel 1983 riceve l’invito come “Visiting Composer” dall’Università di Stanford presso il CCRMA (Computer Centre Research Music and Acoustic). Nel 1984 è “Composer” in Residence alla Simon Fraser University di Vancouver (British Columbia – Canada) dove insegna composizione musicale. Nel 2011 é stato il primo “Artista in Residenza” presso la Ronald L. Fleming Foundation a cui è stato commissionato un evento musicale ispirato dal giardino di Bellevue House a Newport (Rhode Island).
Walter Branchi è anche uno dei maggiori esperti nel mondo delle rose, specialmente nelle classi Tè, Cinesi e Noisette.

Per gli incontri in Sala Eufonica è necessaria la prenotazione chiamando il numero telefonico 0763-306450      .

12 Giugno 2012

Vedi tutte le notizie delle categorie:

Archivio notizie, Cultura

Informazioni sull'autore

admin


Lascia un commento

Seguici su Facebook

Calendario
Giugno: 2012
L M M G V S D
« Mag   Lug »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  
Redazione

Orvietosì © 2002 – Quotidiano d’informazione e d’opinione – Registrazione Tribunale di Orvieto 13/11/2002 al n°101.
Direttore Responsabile: Sara Simonetti
Editore: Elzevira di Fabio Graziani
Per informazioni inviare una mail a redazione@orvietosi.it
Informazioni sul trattamento dei dati personali: Policy privacy

Nuova versione