Archivio notizie, Bolsena, Secondarie, Territorio

Contratto del lago di Bolsena, fiume Marta e costa antistante Tarquinia: Provincia di Viterbo, capofila del progetto

Il  22 luglio 2019, presso la sede della Provincia di Viterbo, si è riunita l’assemblea plenaria del Contratto del lago di Bolsena, fiume Marta e costa antistante Tarquinia per deliberare il seguente ordine del giorno:

Individuazione del soggetto deputato a presentare la domanda di finanziamento a valere sull’avviso pubblico Sostegno al processo per la sottoscrizione dei Contratti di Fiume
Struttura della Cabina di Regia
Individuazione della Segreteria Tecnico-Scientifica
Delega dell’organismo collegiale all’ente beneficiario dell’avviso pubblico, a sostenere le spese previste dal progetto.
In apertura di seduta sono intervenuti come promotori del Contratto, la Provincia di Viterbo, nella persona del Presidente Pietro Nocchi e il Club per l’UNESCO Viterbo Tuscia, nella persona del Presidente Luciano Dottarelli.

Il Presidente Nocchi ha rivolto il saluto della Provincia ai partecipanti e ha ripercorso le tappe del processo di costruzione del Contratto ribadendo l’impegno dell’Ente sui temi della sostenibilità ambientale e della tutela e valorizzazione del lago di Bolsena.
Il presidente del Club per l’UNESCO Viterbo Tuscia Luciano Dottarelli ha illustrato all’assemblea lo svolgimento dei lavori, i contenuti e gli obiettivi della riunione. In particolare ha rivendicato il ruolo finora svolto dalle associazioni della cittadinanza attiva ma ha sottolineato che l’occasione del bando regionale deve segnare un passaggio cruciale nel processo di costruzione del Contratto di lago: devono assumere un ruolo decisivo anche i Comuni e gli altri soggetti istituzionali, che hanno i requisiti appropriati, in termini di risorse tecniche e organizzazione, per esprimere il capofila del progetto. Per le sue competenze di programmazione e coordinamento territoriale, ha ravvisato nella Provincia il soggetto più idoneo a svolgere il ruolo di capofila nella partecipazione all’avviso pubblico regionale.

Rossana Giannarini, capoprogetto nella fase di promozione ha dettagliato gli organi, la loro composizione e funzione ed ha illustrato l’avviso pubblico regionale, le modalità, le spese ammissibili e i termini di presentazione.
Nella discussione sono intervenuti Silvano Olmi, Dirigente Nazionale Fare Verde; Massimo Pelosi, Lega Cooperative Lazio Nord; Rita Chiatti, Assessore all’Ambiente del Comune di Montefiascone; Vincenzo Peparello, Confesercenti Viterbo; Giancarlo Turchetti, UIL Viterbo e Civitavecchia in rappresentanza anche delle altre due associazioni sindacali (CISL e CGIL); Maria Grazia Costantini, ConfCommercio Lazio Nord; Lorenzo Gasperini, Lega Navale Italiana; Luigi Serafini, vicesindaco del Comune di Tarquinia; Angelo Bertea, Associazione BLEU; Enrico Paziani, Polizia provinciale.

Tutti hanno ribadito la loro piena disponibilità a fornire supporto tecnico e dati conoscitivi e hanno indicato nella Provincia il soggetto più idoneo a svolgere il ruolo di capofila, pur apprezzando la disponibilità offerta dai Comuni di Montefiascone e Tarquinia. Ha concluso il Presidente della Provincia, che a nome dell’Ente ha accettato l’incarico di promotore e coordinatore, nonché proponente per l’avviso pubblico Sostegno al processo per la sottoscrizione dei Contratti di Fiume e gestore dei finanziamenti.

24 Luglio 2019

Vedi tutte le notizie delle categorie:

Archivio notizie, Bolsena, Secondarie, Territorio

Informazioni sull'autore

admin


Lascia un commento

Seguici su Facebook

Calendario
Redazione

Orvietosì © 2002 – Quotidiano d’informazione e d’opinione – Registrazione Tribunale di Orvieto 13/11/2002 al n°101. Sara Simonetti Direttore – Dante Freddi Editorialista – Elzevira di Fabio Graziani Editore.
Per informazioni inviare una mail a redazione@orvietosi.it
Informazioni sul trattamento dei dati personali: Policy privacy

Nuova versione