Archivio notizie, Economia, Secondarie

Pet therapy, al Csco di Orvieto il primo corso di formazione

di Valentino Saccà

ORVIETO – In ambito medico gli interventi assistiti con animali sono una delle soluzioni maggiormente all’avanguardia e ancora invia di assestamento in Italia. Il contatto tra un paziente e un animale produce a livello terapeutico un grande beneficio, spesso anche in pazienti affetti da disabilità. In Umbria è grazie al CERSAL e al Centro Studi Città di Orvieto che nascono i primi corsi di formazione in materia di IAA – Interventi Assistiti con gli Animali, che fino ad ora venivano spesso svolti senza seguire tutti i crismi richiesti. Ora per legge prima di poter svolgere queste terapie bisogna aver frequentato tutti gli step previsti dai corsi di formazione e possedere una qualifica che lo attesti.

Nella mattinata di giovedì 11 luglio presso il Centro Studi Città di Orvieto sono stati presentati alla stampa i corsi IAA, i primi per ora in tutta la Regione.

Ha aperto i lavori il presidente del CSCO Matteo Tonelli, il quale ha sottolineato che il CERSAL è una delle branche più prestigiose del Centro Studi ed è a tutti gli effetti la concretizzazione delle pratiche da sempre perseguite e sostenute dalla fondazione. “ I seminari e i corsi di formazione del CSCO – ha aggiunto Tonelli –  hanno sempre contato oltre 700 persone e attualmente insieme all’Università di Perugia stiamo lavorando ad un master specialistico sulla salute globale, le cui elezioni si terranno al Centro Studi. Inoltre ringrazio i coordinatori scientifici per il lavoro svolto per quanto concerne il focus di oggi, i corsi di formazione IAA”.

“Non posso che accogliere con grande piacere – ha detto il sindaco Roberta Tardani questa iniziativa, come del resto tutti i percorsi formativi offerti dal CSCO, il quale ha avviato un percorso virtuoso che va sostenuto e da parte dell’amministrazione comunale ci sarà il sostegno affinché il CSCO continui ad essere un grande polo per la formazione”.

E’ poi intervenuto brevemente Stefano Rumori, che il qualità di presidente Uisp ha sottolineato l’importanza del progetto a cui ha volentieri aderito. Il coordinatore CERSAL dottor Marco Cristofori ha presentato un intervento sul concetto di salute unica, cioè un ambiente che presenti le condizioni ottimali per predisporre l’individuo a stare in salute. Cristofori dopo una premessa generale sulla salute è entrato nel vivo della questione IAA. “Il

CERSAL – ha chiosato Cristoforiè il primo istituto dell’Umbria contattato per poter mettere in campo dei corsi di formazione per Interventi Assistiti con gli Animali, che se ovviamente non vengono svolti con professionalità possono creare dei veri danni al paziente e per questo motivo ora è richiesta una certificazione che attesti tale professionalità”. Ha chiuso la mattinata l’intervento della dottoressa Elisa Marceddu, la quale ha spiegato più nel dettaglio come sono strutturati e funzionano questi corsi di formazione e gli interventi stessi.

Gli interventi con assistenza di animali – ha spiegato Marceddusi dividono in tre step:  la terapia con animali, a cui segue l’educazione assistita e infine le attività ricreative. Per svolgere tali attività ovviamente serve un equipe di professionisti tra medici, psicologi, veterinari e i centri che ospitano queste attività devono rilasciare un nulla osta. Il percorso formativo che va obbligatoriamente svolto per poter operare in questi interventi prevede una fase propedeutica(che si terrà a partire da settembre), un corso base e un corso avanzato, a cui seguirà l’attestato di idoneità”.

Il corso base per responsabili di progetto e referenti d’intervento TAA ed EAA (40 ore) è rivolto a coloro che vogliono acquisire nelle TAAƒEAA il ruolo di responsabili di progetto o referenti di intervento.
Costituiscono requisiti d’accesso il titolo di studio previsto per le specifiche professionalità e l’attestato di partecipazione al corso propedeutico.
Il corso fornisce approfondimenti normativi per quanto riguarda il responsabile di progetto, approfondisce le competenze specifiche in TAA ed EAA per individuare gli obiettivi terapeutici e/o educativi dei progetti, in stretta collaborazione con tutte le figure professionali e gli operatori dellìéquipe di riferimento che coordina, indirizzare la fase progettuale, la programmazione dellìintervento, la valutazione degli obiettivi terapeutici e la tutela dei pazienti/utenti coinvolti.
Al termine di ciascuno dei corsi precedenti è rilasciato un attestato di partecipazione al discente che abbia frequentato almeno il 90% delle ore previste, previa verifica del livello di apprendimento con test. Nel caso del corso base per coadiutore dell’animale, è prevista anche una prova pratica.
Il corso avanzato (un totale di 120 ore, delle quali 72 in aula, 32 di esperienza pratica, 16 di visite guidate) è rivolto a quanti abbiano partecipato e superato i corsi base per coadiutori dell’animale, medici veterinari, responsabili di progetto e referenti di intervento.
Il corso avanzato completa l’iter formativo per tutte le ligure professionali ed operatori dell’équipe degli IAA e fornisce le conoscenze tecniche, educative e cliniche per poter svolgere il lavoro di équipe negli IAA. Fornisce inoltre le competenze necessarie per poter gestire le dinamiche di gruppo, indispensabili a tutti i componenti dell’équipe multidisciplinare per operare con efficacia ed efficienza, in quanto i membri provengono da realtà formative e professionali diverse che devono convergere in un nuovo equilibrio organizzativo ed operativo.
Attraverso l’analisi e lo studio di esperienze di IAA realizzate sull’intero territorio nazionale ed internazionale, i partecipanti apprenderanno le dinamiche dell’interazione dell’équipe multidisciplinare che opera in IAA e gli specifici ruoli e responsabilità delle figure professionali e degli operatori che la costituiscono.
Al termine del corso avanzato, il discente conseguirà l’attestato di idoneità specifico per la propria professionalità, a condizione di aver frequentato il 90% delle ore previste, completato l’intero iter in un arco di tempo non superiore a quattro anni, partecipato alle visite guidate, svolto i previsti periodi di stage presso una struttura operante negli IAA ed elaborato e discusso una tesina finale.
Per informazioni:  info@cersal.net ; Fondazione CSCO, tel. 0763.393496.

 

 

12 Luglio 2019

Vedi tutte le notizie delle categorie:

Archivio notizie, Economia, Secondarie

Informazioni sull'autore

redazione2


Lascia un commento

Seguici su Facebook

Calendario
Luglio: 2019
L M M G V S D
« Giu    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
Redazione

Orvietosì © 2002 – Quotidiano d’informazione e d’opinione – Registrazione Tribunale di Orvieto 13/11/2002 al n°101. Sara Simonetti Direttore – Dante Freddi Editorialista – Elzevira di Fabio Graziani Editore.
Per informazioni inviare una mail a redazione@orvietosi.it
Informazioni sul trattamento dei dati personali: Policy privacy

Nuova versione