Archivio notizie, Politica

Indirizzi per la nomina dei rappresentanti del Comune in Enti, Aziende e Istituzioni

ORVIETO – Nella prima seduta della nuova consiliatura, il Consiglio Comunale ha approvato all’unanimità gli indirizzi per la nomina, designazione ed eventuale revoca dei rappresentanti del Comune presso Enti, Aziende ed Istituzioni di competenza del Sindaco (art. 30 Statuto Comunale), ovvero:

“In armonia e nel pieno rispetto dell’art. 3, commi 1, 2 e 3, dello Statuto Comunale che recita: ‘Il Comune rappresenta e cura gli interessi generali della comunità, con l’obiettivo fondamentale di promuoverne lo sviluppo economico, culturale e civile. Favorisce, a tal fine, la partecipazione dei cittadini, singoli o associati, alla formazione delle decisioni pubbliche. Agisce perché siano operanti i principi della solidarietà, della pari opportunità, della trasparenza, della giustizia e della responsabilità’.
Il principale e fondamentale criterio con il quale il Sindaco intende procedere alla nomina dei rappresentanti del Comune presso Enti, Aziende ed Istituzioni è quello di appartenenza alla comunità orvietana, con pari dignità e rappresentanza senza discriminazioni tra uomini e donne.
Del pari sarà posta particolare attenzione alla compatibilità del rappresentante in seno all’Ente, Azienda ed Istituzione in modo che sia evitato l’insorgere di interessi personali nell’espletamento della funzione di rappresentanza o le condizioni d’incompatibilità o inconferibilità previste dalla legge in particolare modo con riguardo ai nuovi divieti imposti dal D.Lgs. n. 39 del 08.04.2013.
Altro fondamentale criterio per la nomina sarà quello di scegliere di volta in volta persone di comprovata capacità e conoscenze specifiche per il settore di rappresentanza deducibili da formazione professionale, culturale, esperienze pratiche e moralità tali da garantire che la rappresentanza stessa del Comune  possa essere espletata con la massima efficacia e profitto per l’intera comunità.
E’ quindi conseguente che non costituirà alcun discrimine l’appartenenza ai partiti politici o movimenti di opinione democratici che si richiamino o meno alla composizione attuale del Consiglio Comunale.
Per ogni designato sarà richiesto, prima della formale nomina, un curriculum personale e la documentazione comprovante il possesso dei requisiti per l’ eleggibilità a Consigliere Comunale o per l’incarico a pubblici uffici e dichiarazione di assenza di cause di incompatibilità e/o inconferibilità, mentre per l’età sarà richiesto solo il compimento della maggiore età. Allorché i rappresentanti da nominare o designare per ciascun Ente, Azienda o Istituzione siano più di uno, fra essi dovrà essere rappresentata la minoranza consiliare. A tale scopo i Capigruppo della minoranza, entro dieci giorni dalla richiesta del Sindaco, provvederanno alla segnalazione.
In caso di univoca ed unica segnalazione, il Sindaco provvederà alla nomina o alla designazione dopo aver verificato il possesso dei requisiti di legge da parte della persona segnalata. In caso di segnalazioni non univoche il Sindaco provvederà alla nomina o alla designazione con atto motivato scegliendo tra le persone segnalate aventi i requisiti di legge. In caso di mancata segnalazione, il Sindaco provvederà alla nomina o alla designazione con atto motivato”.

27 Giugno 2019

Vedi tutte le notizie delle categorie:

Archivio notizie, Politica

Informazioni sull'autore

elzevira


Lascia un commento

Seguici su Facebook

Calendario
Redazione

Orvietosì © 2002 – Quotidiano d’informazione e d’opinione – Registrazione Tribunale di Orvieto 13/11/2002 al n°101. Sara Simonetti Direttore – Dante Freddi Editorialista – Elzevira di Fabio Graziani Editore.
Per informazioni inviare una mail a redazione@orvietosi.it
Informazioni sul trattamento dei dati personali: Policy privacy

Nuova versione