Archivio notizie, Cultura, Secondarie

Presentato il restauro della mostra d’altare dell’Oratorio della Misericordia: “Un ‘piccolo scrigno’ di bellezza”

ORVIETO – Alla presenza di un nutrito numero di esperti, appassionati ma anche curiosi, venerdì 10 maggio è stato presentato il restauro della mostra d’altare dell’Oratorio della Misericordia, una delle preziosità di Orvieto per anni rimasta chiusa all’ammirazione. Di questo si tratta: di uno sguardo che, oltre alla narrazione storica e artistica (portata dalla Associazione Pietre Vive nei successivi giorni di sabato e domenica), affascina il visitatore che rimane ammirato tra la pala e la sua ritrovata mostra, dagli affreschi di Salvi Castellucci, agli austeri stalli cinquecenteschi sino al pulpito di fine XVII secolo e alla vicina e antica chiesa di Sant’Agnese.  nel quale oltre all’arte e alla storia, si fondono anche catechesi e pastorale, quel bisogno umano di non essere abbandonati, di stare vicini al prossimo in una delle forme più disperate: la carcerazione e la prossimità dell’esecuzione capitale.

In occasione della presentazione, sono intervenuti il nostro vescovo monsignor Benedetto Tuzia e il tenente colonnello Guido Barbieri del Nucleo Patrimonio Culturale di Perugia. È seguito il saluto del presidente della confraternita di San Giovanni Decollato della Misericordia don Luca Conticelli che ha ricostruito le fasi del recupero, ringraziando tutti coloro che a vario titolo hanno lavorato e contribuito alla realizzazione dell’iniziativa sino alla presentazione.

Dal punto di vista artistico e storico sono poi intervenute la dott.ssa Stefania Furelli, funzionario della Soprintendenza Archeologica Belle Arti e Paesaggio dell’Umbria, e la dott.ssa Giovanna Bandinu, coordinatrice dell’Ufficio BB.CC.EE. della diocesi di Orvieto-Todi, che hanno portato rilievi artistici di elevato spessore rispetto a tutto l’Oratorio e, in particolare, nei confronti della pala rappresentante una Pietà, posta nella reintegrata mostra dell’altare maggiore da cui era stata smontata quasi quaranta anni fa .

L’iniziativa si è conclusa con la presentazione dei lavori da parte della ditta Keorestauro che ha mostrato un video delle fasi di recupero, montaggio e restauro. La sorprendente presenza, ha dimostrato ancora una volta come e quanto questo luogo sia caro agli orvietani, esperti o meno che hanno risposto positivamente alle sollecitazioni storico e artistiche dei relatori, che hanno portato elementi nuovi sulla storia della Confraternita e sul suo patrimonio artistico prodotto in secoli di attività.

14 Maggio 2019

Vedi tutte le notizie delle categorie:

Archivio notizie, Cultura, Secondarie

Informazioni sull'autore

admin


Lascia un commento

Seguici su Facebook

Calendario
Maggio: 2019
L M M G V S D
« Apr    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  
Redazione

Orvietosì © 2002 – Quotidiano d’informazione e d’opinione – Registrazione Tribunale di Orvieto 13/11/2002 al n°101. Sara Simonetti Direttore – Dante Freddi Editorialista – Elzevira di Fabio Graziani Editore.
Per informazioni inviare una mail a redazione@orvietosi.it
Informazioni sul trattamento dei dati personali: Policy privacy