Archivio notizie, Cultura, Secondarie

Pozzo di San Patrizio, varati in via tecnica due progetti esecutivi: “Spirale meravigliosa” e Tempio del Belvedere

ORVIETO – La Giunta ha varato in linea tecnica i progetti esecutivi di due attesi interventi che riguardano il restauro e la valorizzazione della struttura monumentale del celebre Pozzo di San Patrizio, entrambi redatti dagli Uffici Comunali e già inviati alla competente Soprintendenza per l’autorizzazione di norma. Con questi interventi si completa il lavoro dedicato alla salvaguardia, valorizzazione e promozione del Pozzo del San Patrizio nell’ambito di un progetto complessivo e coordinato di rilancio che, per mesi, ha impegnato Ufficio Tecnico e Ufficio Cultura del Comune di Orvieto coordinati dagli assessori competenti.
I recenti significativi risultati che il Pozzo di San Patrizio ha avuto nel gradimento e nelle presenze del pubblico ha confermato, infatti, l’importanza di tenere alti attenzione e investimenti su questo monumento simbolo di Orvieto, insieme al Duomo, nonché asset trainante del circuito turistico ed economico della città.

Il primo progetto, necessario ai fini della conservazione del bene, riguarda il restauro del parametro murario esterno e della copertura del monumento. La spesa prevista è di 80 mila Euro, finanziati dal mutuo già contratto, e mai impegnato finora, nel 2009 con la Cassa di Risparmio di Orvieto per gli interventi di miglioramento delle condizioni conservative del monumento, mentre interventi di adeguamento e messa in sicurezza sono stati realizzati mediante contributo concesso dal Patto Vato 2000.
Il progetto prevede la rimozione della guaina bituminosa e delle stuccature cementizie, il rifacimento della copertura in “coccio pesto”, il restauro degli elementi in pietra (cornice e portali), il restauro della superficie in mattoni con risarcimento delle lacune, il trattamento biocida dei licheni e la pulitura delle superfici con trattamento finale di equilibratura cromatica e trattamento antigraffio.

Il secondo progetto esecutivo denominato Il Pozzo di San Patrizio “Spirale miravigliosa” e il tempio etrusco detto Belvedere a Orvieto è il primo intervento di valorizzazione e potenziamento della fruizione appositamente ideato facendo riferimento alle più attuali esperienze nel campo dell’applicazione di nuove tecnologie digitali multimediali, come nel recente evento di realtà virtuale realizzato alla Domus Aurea di Roma.
La spesa prevista è di € 112.992,50 già inserita nel Bilancio 2019/2021 – Annualità 2019 “valorizzazione Pozzo di San Patrizio e Tempio Etrusco del Belvedere per la tutela attiva del patrimonio” mediante contributo del G.A.L. Trasimeno Orvietano, individuato quale partenariato pubblico privato competente per le aree di intervento di cui al bando attuativo della Misura 19 del PSR “Riqualificazione paesaggi rurali per l’Umbria” 2014/2020 a cui il Comune di Orvieto ha partecipato.
E’ previsto l’arricchimento del percorso di visita del pozzo con una installazione luminosa a Led regolata da app e percepibile da qualsiasi punto delle rampe, sviluppata all’interno del corrimano di protezione in ferro corten che potenzierà la sicurezza delle 72 finestre prospicienti l’interno del pozzo.
Sono in via di predisposizione le determine dirigenziali con le quali si provvederà all’attivazione delle procedure delle gare per l’appalto dei lavori e l’approvazione del crono programma di spesa.

Fonte: Ufficio Stampa Comune di Orvieto

24 Maggio 2019

Vedi tutte le notizie delle categorie:

Archivio notizie, Cultura, Secondarie

Informazioni sull'autore

admin


Lascia un commento

Seguici su Facebook

Calendario
Redazione

Orvietosì © 2002 – Quotidiano d’informazione e d’opinione – Registrazione Tribunale di Orvieto 13/11/2002 al n°101. Sara Simonetti Direttore – Dante Freddi Editorialista – Elzevira di Fabio Graziani Editore.
Per informazioni inviare una mail a redazione@orvietosi.it
Informazioni sul trattamento dei dati personali: Policy privacy

Nuova versione