Archivio notizie, Cultura, Secondarie

Orvieto è pronta per l’edizione 2019 di Buongiorno Ceramica, con 11 botteghe artigiane e i Musei della città

ORVIETO – A Faenza si è tenuta gli scorsi 7 e 8 maggio, l’Assemblea Generale dell’Aicc (Associazione Italiana delle Città della Ceramica) a cui ha preso parte l’assessore alla cultura del Comune di Orvieto Alessandra Cannistrà. Nel corso delle giornate, è stato fatto il punto sui progetti in essere e su quelli futuri, in particolare: Fame ConCreta, osservatorio permanente sui progetti che legano ceramica e cibo (curato da Aicc e Martina Liverani); il grande progetto di scambi e residenza d’artista con Fuping in Cina nell’ambito delle relazioni e dell’accordo d’intenti sottoscritto nel novembre scorso; i progetti europei Cerasmus+ e CLAY Interreg Europe, in cui è partner l’AEuCC – Gruppo Europeo di Cooperazione Territoriale Città della Ceramica; il progetto Mater Ceramica in fase di chiusura per il Mise; la guida realizzata in collaborazione con il Touring Club Italiano che, dopo l’anteprima a Orvieto, verrà presentata a Milano il prossimo 16 maggio; e infine molti altri progetti che si sviluppano in tutta Italia e che comprendono la realizzazione di mostre mercato, nuovi prodotti editoriali e di rafforzamento commerciale di settore.

L’Assemblea ha visto anche la presenza dei rappresentanti delle associazioni di categoria, Cna, Confartigianato nazionali e Confindustria Ceramica; nonché quella particolarmente gradita dei rappresentanti delle 6 città che il Consiglio Nazionale Ceramico, istituito presso il Ministero dello Sviluppo Economico, ha dichiarato recentemente di antica e affermata tradizione ceramica, che nelle prossime settimane entreranno nell’associazione: Appignano (Macerata), Calitri (Avellino), Celle Ligure (Savona), Città di Castello (Perugia), Monreale (Palermo) e Savona. Questi centri che si aggiungono alle altre 40 città italiane già aderenti ad AiCC e, con l’ingresso di Città di Castello, portano a quota 5 l’Umbria che diventa, dopo la Campania, la seconda regione della Ceramica.

Durante i lavori dell’Assemblea, presieduta vice sindaco di Faenza e presidente Aicc, Massimo Isola, è stato posto l’accento sui numerosi progetti attualmente in corso di realizzazione da parte dell’AiCC alla luce della crescente attenzione per tale comparto da parte di città e istituzioni sia nazionali che internazionali e quindi sull’importanza del fare squadra per sfruttare opportunità nazionali e internazionali. Nel corso dell’Assemblea Generale dell’Aicc sono state infine consegnate le borse di studio messe a disposizione da AiCC per gli studenti del Corso Its Emiliani – Faenza provenienti da città socie di Aicc.

Particolare risalto è stato dato all’edizione 2019 di Buongiorno Ceramica evento nazionale in programma il 18 e 19 maggio 2019 in tutte le città associate dell’AiCC: una importante manifestazione che prevede in tutta Italia eventi speciali, animazioni diffuse, laboratori, apertura di scuole e musei e che vedrà protagonisti assoluti i ceramisti e le loro produzioni, ma anche le loro botteghe aperte ad eventi.
A Orvieto il lancio della manifestazione si è svolto il 4 maggio presso gli spazi della Biblioteca Comunale “Luigi Fumi” per iniziativa del Comune di Orvieto in collaborazione con la neo costituita Associazione “Strada della Ceramica in Umbria” con la presentazione l’anteprima della nuova guida Città della Ceramica, curata dall’AiCC e edita dal Touring Club Italiano, e l’inaugurazione della mostra di ceramiche all’interno della “Sala Lettura” della Biblioteca.
Questa mostra, che rimarrà aperta fino al 20 maggio, nasce dalla collaborazione dei Ceramisti che animeranno il programma della 5^ edizione di “Buongiorno Ceramica”.

Orvieto partecipa infatti a questo evento nazionale con un circuito di visita veramente speciale che include 11 botteghe artigiane e i Musei della città.
Nei giorni di sabato 18 e domenica 19 maggio si potranno visitare le botteghe e i laboratori artigiani del centro storico che proporranno laboratori e incontri per raccontare l’arte e il mestiere della Ceramica, la sua tradizione e il lavoro sul contemporaneo.
Il percorso unisce anche i musei che possono “raccontare” la ceramica e le produzioni che hanno interessato Orvieto attraverso i secoli.
Per l’occasione il Museo Etrusco “C. Faina” propone ingresso a tariffa ridotta per ammirare le splendide terracotte provenienti dal Tempio del Belvedere di piazza Cahen e tante opere straordinarie di arte fittile.
Il Museo Archeologico Nazionale, in concomitanza con l’iniziativa nazionale “La notte dei musei” promossa dal MiBAC, partecipa con visite speciali ai reperti in ceramica della raccolta: sabato alle 17.30 e domenica alle 11.30.
Il MODO Museo dell’Opera del Duomo propone un appuntamento dedicato alla collezione di ceramiche medievali e ad alcune curiosità dei restauri “storici”: con il titolo “Le maioliche del MODO: storie conservative” sarà curato da Roberta Bollati restauratore dell’ISCR e dalla studiosa Selene Sconci ed è in programma per sabato 18 alle ore 16.00 presso la sala del Museo Emilio Greco dove si potranno ammirare alcuni esemplari della raccolta.

11 Maggio 2019

Vedi tutte le notizie delle categorie:

Archivio notizie, Cultura, Secondarie

Informazioni sull'autore

redazione2


Lascia un commento

Seguici su Facebook

Calendario
Redazione

Orvietosì © 2002 – Quotidiano d’informazione e d’opinione – Registrazione Tribunale di Orvieto 13/11/2002 al n°101. Sara Simonetti Direttore – Dante Freddi Editorialista – Elzevira di Fabio Graziani Editore.
Per informazioni inviare una mail a redazione@orvietosi.it
Informazioni sul trattamento dei dati personali: Policy privacy

Nuova versione