Acquapendente, Archivio notizie, Otre l'Orvietano

Festa della Liberazione aquesiana, viaggio nel sottosuolo come primo progetto “Acquapendente Underground”

ACQUAPENDENTE – Cultura ed ambiente si intersecano per la Festa della Liberazione aquesiana così come voluto dalla Cooperativa Ape Regina. Il primo progetto a denominazione “Acquapendente Underground” si svolgerà alle ore 10.00 alle ore 12.30. “Una sorta di percorso ipogeo guidato – sottolineano, – di grande suggestione ed interesse che metterà in contatto con le viscere misteriose del sottosuolo urbano. Un viaggio nel tempo dal medioevo all’epoca moderna. Uno spazio in pietra, a carattere sacro nell’architettura ecclesiastica. Una sorta di ambiente sotterraneo usato per conservare reliquie. La Cripta del Santo Sepolcro, collocata sotto il pavimento dell’omonima Basilica, accoglierà una crescente devozione alla preghiera ed alla contemplazione delle sue bellezze artistiche, emblema della ricercata volontà di riaffermare le radici del cristianesimo in Terra Santa. Una prigione sotterranea a cui si accedeva tramite un varco aperto su un alto soffitto, in un momento storico in cui la colpa diventava peccato, la preghiera e l’isolamento si identificavano con la condanna con cui affliggere il colpevole.
Tre le celle delle carceri del Palazzo Vescovile, in cui i detenuti hanno lasciato testimonianza della loro permanenza con graffiti e disegni sulle mura parietali, unico contatto che gli rimaneva con la realtà esterna nell’attesa della propria sentenza. Ed infine nel Museo della Città di Acquapendente sarà possibile ammirare le raccolte d’arte sacra diocesana e numerosi reperti ceramici, alcuni di maiolica arcaica, che illustrano la ceramica aquesiana inserendola a pino titolo nel complesso panorama della produzione umbro-tosco-laziale”.
Dalle ore 11.00 alle ore 13.00 presso il Museo Naturalistico del Fiore (Riserva Naturale Monte Rufeno – Casale Giardino), evento “Un volo a sei zampe !” mostra esposizione con giochi per tutta la famiglia: “Verrà messo in mostra – sottolineano, – il fantastico mondo dei piccoli insetti con i turisti non lo hanno mai visto. Colori, forme, bocche, antenne e zampe da osservare al binoculare, la metamorfosi da scoprire e tutte le tecniche di mimetismo da imitare. Una meraviglia da ammirare. Il programma della giornata avrà inizio con apertura mostra ed inizio laboratori. A seguire breve passeggiata nel giardino botanico con il Dottor Matteo Faggi, Guardiaparco entomologo della Riserva Naturale Monte Rufeno, per osservare da vicino questo sconosciuto mondo dei piccoli insetti. Al rientro piccoli giochi e laboratori ed una visita alla mostra che chiuderà i battenti Domenica 23 Giugno”. Tutti coloro che vorranno prenotarsi o ricevere informazioni last-minute 0763-730065, whatsapp 3888568841, email eventi@laperegina.it, o info@museodelfiore.it.

 

 

 

 

24 Aprile 2019

Vedi tutte le notizie delle categorie:

Acquapendente, Archivio notizie, Otre l'Orvietano

Informazioni sull'autore

redazione2


Lascia un commento

Seguici su Facebook

Calendario
Redazione

Orvietosì © 2002 – Quotidiano d’informazione e d’opinione – Registrazione Tribunale di Orvieto 13/11/2002 al n°101. Sara Simonetti Direttore – Dante Freddi Editorialista – Elzevira di Fabio Graziani Editore.
Per informazioni inviare una mail a redazione@orvietosi.it
Informazioni sul trattamento dei dati personali: Policy privacy

Nuova versione