Archivio notizie, Politica, Secondarie

“Orvieto RiqualificAzioni 2019”: programma di partecipazione sugli imminenti interventi di riqualificazione urbana ad Orvieto scalo

ORVIETO – Promosso dal Comune di Orvieto e dalle rete di associazioni per il Parco del Paglia, giovedì 3 gennaio prende avvio Riqualificazioni 2019, il programma di partecipazione sugli interventi urbanistici che stanno per iniziare e sui percorsi di co-progettazione partecipata che coinvolge la comunità.
Il primo appuntamento è la tre giorni dedicata ad Orvieto scalo, in particolare alla zona compresa tra il Casello autostradale e la rotonda “L.O. Valentini”, dove è imminente l’avvio  dei cantieri per la riqualificazione di via Angelo Costanzi, via Monte Subasio, via Ulderico Stornelli.

Dal 3 al 5 gennaio presso i locali COAR / Concessionaria Alfa Romeo (in via Ulderico Stornelli 10) concessi dai titolari Lorenzo ed Eriberto Anselmi, si terrà la mostra delle tavole di progetto riguardanti via Angelo Costanzi, via Ulderico Stornelli e via Monte Subasio, ma anche alcuni pannelli della Complanare e del Parco del Paglia.  Sabato 5 gennaio, dalle ore 15, invece, si svolgerà un sopralluogo congiunto di cittadini e amministratori cui seguirà un’assemblea pubblica.
Sin dalle prossime settimane e nei primi mesi del 2019 prenderanno il via una serie di interventi per la  rigenerazione dei beni comuni e la riqualificazione urbanistica negli insediamenti di Orvieto Scalo, Ciconia e Sferracavallo finalizzati al complessivo miglioramento della qualità della vita dei cittadini.
I principali interventi di Orvieto Scalo che muovono dall’uscita del casello dell’autostrada A1 sono i seguenti: riqualificazione del tratto iniziale via Angelo Costanzi; riqualificazione di via Monte Subasio per i flussi di traffico locale; riqualificazione di via Ulderico Stornelli; Complanare; riqualificazione del Polo per lo sport di cittadinanza (Campo sportivo De Martino, Ciclodromo, Riva dei pescatori); riqualificazione dell’area dei laghetti; realizzazione della rete sentieristica ciclopedonale; realizzazione della nuova passerella sul Paglia; riqualificazione dell’area delle Piste del Ruzzolone; sistemazione delle rive del Carcaione; Riqualificazione dell’accesso al Parco fluviale; progettazione partecipata dell’area Scalo merci; riqualificazione dell’anello della Rupe, Piagge e accesso al Parco fluviale; illuminazione delle Piagge e riqualificazione del Borgo.


I suddetti interventi  di rigenerazione dei beni comuni e di riqualificazione urbanistica sono a diversi livelli di avanzamento: alcuni sono già cantierabili, altri sono in fase di progettazione esecutiva, altri in fase di progettazione preliminare.
Per calibrare le esecuzioni è stata pianificata una intensa attività di partecipazione che si vuole più ampia ed approfondita possibile. In tal senso, sono previste iniziative a livello di quartiere e/o caseggiato per favorire l’informazione, la comprensione, la discussione e la proposta sugli interventi che riguardano il contesto urbano e la vota dei cittadini.
Verrà allestita la mostra delle tavole progettuali di ciascun intervento, saranno organizzati sopralluoghi congiunti tra residenti, tecnici e amministratori, ma anche assemblee di presentazione, inquadramento contestuale e discussione comune. Verrà curato, infine, un blog tematico.  Tutto ciò, affinché ogni intervento di rigenerazione dei beni comuni e di riqualificazione urbanistica derivi da istanze di fruizione pubblica ben individuate e perché ogni valorizzazione di basi su una governance aperta in linea con i principi di sussidiarietà attiva e della coprogettazione partecipata che coinvolge l’intera comunità.

Tale azione si colloca nello spirito del Regolamento sulla collaborazione tra cittadini e amministrazione per la cura e la rigenerazione dei beni comuni urbani approvato nel 2014 dal Comune di Orvieto; ovvero, il documento quadro cui dare concretezza attraverso lo strumento dei “Patti di collaborazione”. Tra gli altri obiettivi dell’iniziativa, infatti, c’è da un lato l’informazione delle organizzazioni della società civile e dei privati cittadini sulle potenzialità del Regolamento per accompagnarli all’assunzione delle buone pratiche relative e, dall’altro l’innalzamento della competenza specifica degli operatori pubblici cui è assegnata la responsabilità della istruzione e la stipula dei “Patti di collaborazione”.

2 Gennaio 2019

Vedi tutte le notizie delle categorie:

Archivio notizie, Politica, Secondarie

Informazioni sull'autore

admin


Lascia un commento

Seguici su Facebook

Calendario
Gennaio: 2019
L M M G V S D
« Dic   Feb »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  
Redazione

Orvietosì © 2002 – Quotidiano d’informazione e d’opinione – Registrazione Tribunale di Orvieto 13/11/2002 al n°101. Sara Simonetti Direttore – Dante Freddi Editorialista – Elzevira di Fabio Graziani Editore.
Per informazioni inviare una mail a redazione@orvietosi.it
Informazioni sul trattamento dei dati personali: Policy privacy