Archivio notizie, Cultura

“L’Albero di Antonia” di Orvieto propone il “Laboratorio D’arte della Lettura”

L’Associazione “L’Albero di Antonia” di Orvieto propone il “Laboratorio D’arte della Lettura”finalizzato all’assimilazione/espressione di una base tecnico-pratica per una formazione fonica-interpretativa, tale che gli allievi/le allieve strutturino nel tempo una propria “grammatica” dalla quale poter far emergere sentimento, originalità ed unicità.

Le componenti magiche-sognanti della lettura espressiva e del teatro possono esistere, partendo dal completo possesso dello strumento voce-corpo, plasmato attraverso un lavoro “artigianale”. Il corso sarà pertanto caratterizzato da due elementi:

– una parte tecnica, pertinente alla voce, all’articolazione e alla dizione della parola e delle catene di parole;
– una parte di tecnica della LETTURA.

PROGRAMMA:

VOCE – Respirazione diaframmatica. Mettere il fiato in “maschera” con i gruppi “gnummu-mommo-nummu”, con “m”+ vocale ed “m”+ parola, per portare la voce; studio dei suoni medi, acuti, gravi; la voce che non teme sforzi: sussurro, urlo, risata.

ARTICOLAZIONE e DIZIONE – Esercizi per la muscolarità mimico facciale; suoni vocalici; esercizi vs la cantilena; sillabazione, parola neutra; parola tronca, parola con “t”, per non perdere le finali parola; gruppi consonantici semplici (ba-pa, va-fa, da-ta-za-sa, etc…)e gruppi consonantici complessi (bla-pra, cra-gra, sdra-spra, etc…), per non balbettare nel discorso; esercizi di labiali, velari, nasali, liquide; scioglimento della “r” e della “s”, gruppo “gli”; lettura serrata/ lettura veloce. Esercizi di pronuncia sugli accenti gravi e acuti e sulle consonanti dolce e aspre e regole generali di dizione secondo lo standard nazionale.

LETTURA – Le precedenti attività servono a formare ed addestrare l’allievo/a, favorendo una libertà espressiva e il possesso dello strumento voce-corpo. All’allievo/allieva verrà mostrato-insegnato come costruire un brano da un punto di vista tecnico che preveda cambi di tono e di ritmo, “specchianti” il cambiamento del pensiero.

Data inizio: Giovedì 7 febbraio o Venerdì 8 febbraio 2019
Data fine: Giovedì 6 giugno o Venerdì 8 giugno 2019
Orario: giovedì o venerdì 21.00-23.00
Numero di partecipanti: min 8 max 12 persone
Costo mensile: 50 euro. Per un totale di 200 euro

Insegnante: DANILO GATTAI – Laureato e specializzato in Discipline delle arti visive e dello spettacolo, è attore, regista e formatore di teatro. Dalla metà degli anni 90’ lavora con alcuni tra più significativi artisti del teatro italiano tra cui: Mario Scaccia, Ileana Ghione, Pippo Di Marca etc… Per molti anni è stato regista-assistente del regista-scenografo, Luciano Damiani, partecipando sino ad oggi a più di quaranta produzioni, alcune delle quali interamente firmate da lui. Attivo anche come artista visivo e studioso di arte, ha pubblicato con Ermes Edizioni Scientifiche L’omoerotismo tirannicida/le statue di Armodio e Aristogitone/l’eros omoerotico dentro il valore civico. Di prossima pubblicazione un saggio sul teatro del maestro Damiani.

Per ulteriori informazioni ed iscrizioni:
0763.300944 – www.alberodiantonia.org

19 Gennaio 2019

Vedi tutte le notizie delle categorie:

Archivio notizie, Cultura

Informazioni sull'autore

admin


Lascia un commento

Seguici su Facebook

Calendario
Gennaio: 2019
L M M G V S D
« Dic   Feb »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  
Redazione

Orvietosì © 2002 – Quotidiano d’informazione e d’opinione – Registrazione Tribunale di Orvieto 13/11/2002 al n°101. Sara Simonetti Direttore – Dante Freddi Editorialista – Elzevira di Fabio Graziani Editore.
Per informazioni inviare una mail a redazione@orvietosi.it
Informazioni sul trattamento dei dati personali: Policy privacy

Nuova versione