Archivio notizie, Cultura

Un appassionante romanzo scritto dall’orvietana Serena Stollo ispirato alla pittrice Berthe Morisot

Nel marzo del 1896, ad un anno esatto dalla morte di Berthe Morisot, viene organizzata la prima retrospettiva a lei dedicata, con 394 opere tra dipinti e disegni, dal gallerista Durand-Ruel. Per tre giorni gli amici più cari di Berthe, Renoir, Degas, Monet e Mallarmé, affiancati da Julie e da Edma, rispettivamente la figlia e la sorella della pittrice, lavorano senza sosta per allestire l’esposizione.
Mentre gli artisti discutono animatamente, in disaccordo sulla sistemazione ideale delle opere nelle sale della galleria, l’attenzione di Julie viene attratta da alcuni quadri; rivive cosi la storia professionale e personale di Berthe, a cominciare dal suo primo incontro col grande artista Edouard Manet e dalla loro
reciproca passione, fino al matrimonio della donna con Eugene, fratello del pittore.
Stella Stollo, nata a Orvieto nel 1963, vive e insegna a Firenze. Laureata in Lingue e Letterature Orientali presso L’Università degli Studi di Venezia. Ha pubblicato Algoritmi di Capodanno (2011), Io e i miei piedi (2011), I delitti della Primavera (2014), Rosso Botticelli (2017).

PAGINE: 230
FORMATO: 21×15
PREZZO: € 18.00
ISBN: 978-88-97381-91-4

Graphofeel edizioni
via Livio Andronico 67
00136 Roma
info@graphofeel.com
www.graphofeel.it
Tel: 06 87600687

28 Novembre 2018

Vedi tutte le notizie delle categorie:

Archivio notizie, Cultura

Informazioni sull'autore

admin


Lascia un commento

Seguici su Facebook

Calendario
Novembre: 2018
L M M G V S D
« Ott   Dic »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  
Redazione

Orvietosì © 2002 – Quotidiano d’informazione e d’opinione – Registrazione Tribunale di Orvieto 13/11/2002 al n°101. Sara Simonetti Direttore – Dante Freddi Editorialista – Elzevira di Fabio Graziani Editore.
Per informazioni inviare una mail a redazione@orvietosi.it
Informazioni sul trattamento dei dati personali: Policy privacy

Nuova versione