Archivio notizie, Corsivi, Politica

Le allucinazioni di un mondo pentastellato

di Dante Freddi

In una brillantissima analisi del M5S di questa settimana, Franco Raimondo Barbabella scrive, tra l’altro, riferendosi ai comportamenti dei pentastellati:  « Dunque tutto è possibile, valgono le posizioni più popolari, si può cambiare orientamento dalla sera alla mattina, si può dare un incarico oggi e domani toglierlo senza rimpianti. La parola coerenza diventa un flatus vocis e con essa anche i patti, che possono essere cambiati quando conviene. Ed è logico che sia così, perché il punto di partenza è quell’uno vale uno, che sembra il massimo della democrazia, mentre significa che ognuno è intercambiabile, cioè vale meno di zero. Sul ponte di comando bastano due, il popolo vota. Un criterio inequivocabilmente quantitativo. La “democrazia recitativa” trova qui la sua esaltazione» .
Tutt’altra è la valutazione del fenomeno del M5S che esce dalle valutazioni di Mario Tiberi, che scrive della sua adesione al «pentastellato MoVimento degli onesti e dei politicamente sani» , di fronte a cui ci sarebbe un mondo di politici corrotti e un popolo « obbligato a soggiacere ai capricci e agli opportunismi di un partito ondivago e incoerente qual è il PD. Ma non ne avranno per molto!!! ».
Mi sembra davvero che l’amico Tiberi, a cui mi lega una lunga frequenza, tenda a semplificare la valutazioni del mondo, grande e complesso, che c’è al di fuori del suo movimento e, come tutti i convertiti a una nuova fede dopo una vita di pensiero e di militanza articolata,  tende a usare espressioni assolutiste e  giudizi manichei.
Serve a rassicurare se stesso e gli altri accoliti.
Mario, amico mio, ti prego di leggere per intero il prezioso intervento di Franco, con occhi aperti, di chi si guarda intorno per vedere e che quindi ha visto anche, per esempio,  la ridicola “politica europea del suo leader e se ne vergogna, pur tacendo. Che è consapevole di militare in un partito padronale sottoposto alle regole scritte da un paio di soggetti, neppure benevoli, ma che gli va bene così e tace soffrendo.
Un invito, amico mio, non offendere mai chi non la pensa come te, ti capita negli ultimi tempi,  non è nel tuo stile. Quella è roba di chi odia gli avversari e tu, lo so, sei persona mite e affettuosa.
Con affetto, sicuro di una pronta guarigione dalle allucinazioni di questo  tuo mondo pentastellato che, ti assicuro, non esiste.

20 Febbraio 2017

Vedi tutte le notizie delle categorie:

Archivio notizie, Corsivi, Politica

Informazioni sull'autore

admin


UN COMMENTO SU QUESTO POST To “Le allucinazioni di un mondo pentastellato”

  1. Abbiamo il record tra i paesi occidentali dei “cambiacasacche” parlamentari, e gli stessi partiti, con i relativi simboli e statuti, cambiano con una frequenza da eterno, uso un brutto neologismo di proposito, #presentismo, da incapacità di prospettiva, da costante contingenza che vale come fossero le repliche che durano quel tempo determinato solo dall’uscita del prossimo cartellone teatrale.
    Però la “democrazia recitativa” viene individuata nel M5S.
    Perdonami Freddi ma tra tutte le critiche possibili ti pare questa la più aderente alla realtà?

Lascia un commento

Seguici su Facebook

Calendario
Febbraio: 2017
L M M G V S D
« Gen   Mar »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728  
Redazione

Orvietosì © 2002 – Quotidiano d’informazione e d’opinione – Registrazione Tribunale di Orvieto 13/11/2002 al n°101.
Direttore Responsabile: Sara Simonetti
Editore: Elzevira di Fabio Graziani
Per informazioni inviare una mail a redazione@orvietosi.it
Informazioni sul trattamento dei dati personali: Policy privacy

Nuova versione