Archivio notizie, Politica, Secondarie

Santelli (Sel) replica al vice presidente Piacenti d’Ubaldi: “su di me dette falsità”

Giorgio Santelli (Sel) ha affidato all’ufficio stampa la diffusione di una nota di replica alle dichiarazioni rilasciate pochi giorni fa dal vice presidente della Provincia Vittorio Piacenti d’Ubaldi. Eccone il contenuto:

“Mi dispiace apprendere che il vice presidente Piacenti D’Ubaldi  abbia deciso o sia stato incaricato di prendere le difese della pletorica giunta della provincia di Terni utilizzando, contro di me, falsità che da assessore al bilancio dovrebbe evitare di raccontare. E che ora sarà costretto a smentire.

Piacenti D’Ubaldi afferma che nell’arco dei 4 anni di consiliatura io avrei partecipato a tutte le commissioni previste dal regolamento. Non è assolutamente vero. Ho partecipato a quelle che ritenevo utili allo svolgimento del mandato. Consiglio a D’Ubaldi – io stamane ne faccio richiesta ufficiale – di chiedere ai suoi uffici il numero delle presenze in commissione di ogni consigliere provinciale, i costi sostenuti per ognuno, e, già che c’è, il costo della Giunta nei quattro anni. Compresi i rimborsi e le spese di accesso.

Chiedo a D’Ubaldi di valutare quanto il sottoscritto abbia pesato nel bilancio dell’amministrazione. Le mie presenze sono di molto inferiori alla media. Non solo. Nell’arco di questi 4 anni non ho mai chiesto alla mia azienda un permesso ma ho utilizzato ferie, recuperi, giornate non lavorative, turnazione specifica per poter partecipare all’attività amministrativa. Così la Provincia non ha mai dovuto nulla alla mia azienda per la restituzione dei contributi.

Visto che interviene con affermazioni azzardate, consiglio a D’Ubaldi di provare a fare per il bene della Provincia uno sforzo in più. Chieda agli uffici di conoscere un altro elemento che potrebbe essere utile: quello della “produttività”. Sulla base delle presenze di consiglieri ed assessori, faccia valutare gli atti prodotti da ciascuno e si accorgerà che non sempre  presenza assidua significa produttività per la collettività. In modo particolare lo faccia per la Giunta, i cui componenti percepiscono una indennità mensile e alcuni non intervengono nemmeno in Consiglio, mancando di rispetto all’assemblea eletta.

Consideri invece che dal mio lavoro sono giunti atti di indirizzo approvati all’unanimità dal Consiglio che non sono stati nemmeno presi in considerazione da quella Giunta di cui lei è vicepresidente e che sicuramente ha talmente tanto da fare da non potersi occupare di adottare una misura di indirizzo approvata dal proprio Consiglio che, diciamolo, è l’unica assemblea eletta dai cittadini e non nominata dai partiti.

Mi dispiace anche che Piacenti si rivolga così a me dopo il mio voto contrario al bilancio. Un comportamento molto diverso da quello che ebbe quando, con un’astensione, sul rendiconto del bilancio 2012, il suo capogruppo in consiglio, l’amico socialista Zefferino Cerquaglia, gli riportò più o meno gli stessi malumori. Ed allora la domanda non è quella che Piacenti fa a me: “Perché non si è dimesso Santelli quando l’Idv voleva chiudere le Province”. Ma “Come mai il socialista D’Ubaldi non si dimette quando il suo partito si astiene su un rendiconto di bilancio da lui predisposto”. O, se meglio crede, come mai una giunta non si dimette quando tutti i partiti che la rappresentano a livello nazionale sono d’accordo sulla chiusura delle Province.

Rispetto alle mie riserve e dissensi che mai avrei posto nell’arco della consiliatura, D’Ubaldi: che facciamo? Vogliamo anche andare a vedere nei verbali di commissione in cui io chiedo alla sua presenza la verifica di maggioranza? Una verifica durata un anno e che non ha ottenuto nulla. Vogliamo riprendere i miei interventi in consiglio di questi ultimi due anni?

In attesa del ripristino della verità con un comunicato in cui lei, D’Ubaldi, vorrà chiedermi scusa per le falsità affermate, le consiglio anche di pensare serenamente alla difficoltà – che comprendo – di elaborare un bilancio che in termini di reali capacità di spesa è molto simile a quello di Paperopoli o Topolinia”.

25 Novembre 2013

Vedi tutte le notizie delle categorie:

Archivio notizie, Politica, Secondarie

Informazioni sull'autore

admin


Lascia un commento

Seguici su Facebook

Calendario
Novembre: 2013
L M M G V S D
« Ott   Dic »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  
Redazione

Orvietosì © 2002 – Quotidiano d’informazione e d’opinione – Registrazione Tribunale di Orvieto 13/11/2002 al n°101. Sara Simonetti Direttore – Dante Freddi Editorialista – Elzevira di Fabio Graziani Editore.
Per informazioni inviare una mail a redazione@orvietosi.it
Informazioni sul trattamento dei dati personali: Policy privacy

Nuova versione