Archivio notizie, Politica, Secondarie, Territorio

Rischio chiusura per la scuola di Civitella D’Agliano, il sindaco: “Segnalata la situazione alla Procura della Repubblica”

CIVITELLA D’AGLIANO – “Il sottoscritto, in qualità di sindaco, da diversi mesi è stato informato che il numero degli alunni della prima classe della scuola elementare (mi piace chiamarla ancora così) era sotto il minimo di legge, ossia 15 unità. Al fine di aiutare la scuola di Civitella, la mia amministrazione, attraverso il suggerimento dei docenti della scuola elementare, ha messo a disposizione aiuti economici per tutto l’anno scolastico come corsi  per l’insegnamento della lingua inglese ed assistenza specialistica durante le ore di mensa”.  Ad affermarlo Roberto Mancini, sindaco di Civitella D’Agliano.

Da 30 giorni a questa parte, quello che sembrava un problema che si sarebbe risolto grazie alla buona volontà dei soggetti convolti, in un clima di collaborazione e sinergia, sembra essere diventato, invece, insormontabile. La dirigente scolastica ancora parla di costituzione di classi di 15 alunni, ma mai nessuno ha chiesto questo. E’ stato  domandato,  semplicemente, di formare  una pluriclasse o un gruppo-lavoro distaccato a Civitella d’Agliano segnato sulle scuole di Bagnoregio o Castiglione in Teverina; cosa che fa la vicina scuola di Grotte S. Stefano con un gruppo di lavoro a Sipicciano di 8 alunni.

“Inoltre vorrei portare alla conoscenza di tutti che all’amministrazione comunale – prosegue Mancini –  è stata impedita la possibilità di far affiggere un bando, presso l’edificio scolastico, relativo ai contributi economici  per i nuovi inscritti della  classe in questione, come aiuto alle famiglie e alle maestre. Mio malgrado, la cosa è stata segnalata alla Procura della Repubblica”.

La dirigente scolastica attualmente (sentiti gli organi superiori di competenza(provveditorato di Viterbo, le docenti, i sindacati scolastici) avrebbe la possibilità di poter organizzare una pluriclasse o un gruppo lavoro distaccato a Civitella d’Agliano, come richiesto. Una soluzione “tampone” valida soltanto per il prossimo anno scolastico 2012-2013, in quanto per quelli successivi ci sarebbe la copertura numerica prevista dalla legge. “Questa amministrazione sarà sempre aperta a soluzioni e confronti con la dirigente – conclude il sindaco di Civitella D’Agliano –  ne fa fede l’impegno già preso nel nuovo bilancio di previsione e confida sempre nel buon senso degli organi scolastici preposti”.

19 Giugno 2012

Vedi tutte le notizie delle categorie:

Archivio notizie, Politica, Secondarie, Territorio

Informazioni sull'autore

admin


UN COMMENTO SU QUESTO POST To “Rischio chiusura per la scuola di Civitella D’Agliano, il sindaco: “Segnalata la situazione alla Procura della Repubblica””

  1. Questo è un comportarsi da uomini e da persone intelligenti e corrette ! I tagli vanno fatti gli sprechi eliminati ma con criterio e se questo non viene seguito si vada pure in Procura . Comune di Orvieto e Umbria Mobilità sono avvertiti .

Lascia un commento

Seguici su Facebook

Calendario
Giugno: 2012
L M M G V S D
« Mag   Lug »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  
Redazione

Orvietosì © 2002 – Quotidiano d’informazione e d’opinione – Registrazione Tribunale di Orvieto 13/11/2002 al n°101. Sara Simonetti Direttore – Dante Freddi Editorialista – Elzevira di Fabio Graziani Editore.
Per informazioni inviare una mail a redazione@orvietosi.it
Informazioni sul trattamento dei dati personali: Policy privacy

Nuova versione