Archivio notizie, Cultura, Territorio

Costituito il comitato civico “Orvieto città del Corpus Domini”

di comitato civico  “Orvieto città del Corpus Domini” 

L’anno 2012, il giorno 7, del mese di giugno, solennità universale del Corpus et Sanguis Domini, in Orvieto, si costituisce il “Libero Comitato Civico per la Promozione delle Iniziative Culturali Popolari nel Biennio Giubilare 2013 – 2014 e a Premessa del Santuario Orvietano” denominatoOrvieto Città del Corpus Domini; la presentazione ufficiale al Popolo orvietano sarà effettuata lunedì 25 giugno.

Il Comitato Orvieto Città del Corpus Domini è una consociazione a carattere popolare, volutamente estranea alle consuete e normalizzate politiche di palazzo e di mestiere; è dichiaratamente apartitica, fondata e rivolta alla partecipazione di tutte le persone di buona volontà, di ogni estrazione sociale, culturale e religiosa (nonché di razza, etnia, origine e residenza), che abbiano nel cuore ed a cuore la Città di Orvieto ed il suo Territorio di riferimento; sia quello geostorico dell’antico Contado e “Territorio di Orvieto” – riscontrabile dalle fonti documentali e cartografiche antiche – sia quello moderno e attuale, compresa ogni possibile relazione ed interazione, diretta o indiretta, anche pregressa, con realtà territoriali contermini e non. Il Comitato Orvieto Città del Corpus Domini, non ha finalità di lucro e si pone quale obiettivo principale la promozione, la valorizzazione di «Orvieto Città del Corpus Domini» attraverso la divulgazione e la diffusione della storia, delle tradizioni e dell’identità culturale territoriale orvietana in quanto luogo geografico storico, culturalmente identitario.

Già antica Velsna, Volsinii caput Etruriae, sito del santuario federale Fanum Voltumnae; libero Comune medievale, Urbs Vetus, Oruieto, polo territoriale di riferimento comitale nella Tuscia Longobarda; sede cattedrale papale e vescovile; capoluogo di provincia nello Stato Pontificio – dal quale in data 11 agosto 1264, papa Urbano IV – al secolo, Jacques Pantaleon de Troyes – ivi residente con la propria corte, promulgò universalmente la Bolla “Transiturus de hoc mundo”, istituendo de facto la solennità universale cristiana del Corpus et Sanguis Domini.

In particolare, il Comitato intende farsi promotore presso il Comune di Orvieto ed altri organi istituzionali locali, provinciali, regionali, nazionali ed internazionali, nonché presso quelli analoghi religiosi, in primis la Diocesi di Orvieto – Todi, di iniziative tese all’individuazione di percorsi, progetti, studi, ricerche, anche a carattere di consulenza verso soggetti amministrativi e/o legiferativi, ovvero attraverso attività organizzative e/o di coordinamento, riguardanti:

–        il Giubileo Straordinario “Orvieto – Bolsena, 2013 – 2014” – altrimenti noto come “biennio giubilare”;

–        la riproposizione del Santuario Orvietano (sulla base di quanto già individuato da Luigi Fumi; a carattere Cristiano ed Ecumenico), aperto anche ad altre visioni e realtà confessionali, spirituali e religiose in quanto “luogo sacro ab immemorabili, almeno sin dall’epoca Villanoviana ed Etrusca;

–        eventuali candidature, per le ragioni culturali fin qui esposte, di Orvieto e dell’Orvietano quali “Patrimonio UNESCO” presso la relativa Commissione Nazionale Italiana, e nell’ambito del Progetto europeo “EDEN”, “European Dextinations of Excellence”.

Il Comitato Orvieto Città del Corpus Domini” è una “Bottega Artigiana, Laboratorio di Ricerca, Sperimentazione e Produzione Culturaleche opera attraverso la diffusione e la divulgazione delle fonti documentali, attingendo direttamente alle proprie risorse ed emergenze culturali, in un Progetto di riattualizzazione e ridefinizione delle stesse che – nel solco del “Progetto Orvieto” e della “Macchina orvietana” –, attraverso le fasi del Sapere, Saper Fare e Saper Essere, possa porsi quale meta e punto di ripartenza per la presa di coscienza e di consapevolezza relative ad Orvieto, Totem Culturale; “ponte geostorico tra l’Umbria e la Tuscia”; bene sociale ed economico della Comunità Orvietana tutta: giacimento culturale privilegiato e d’eccellenza, ambientale, paesaggistico e turistico, prezioso per l’intera Umanità.

 

Il Comitato Orvieto Città del Corpus Domini, per Orvieto ed il suo Territorio; l’Ambiente; il Paesaggio; la Storia; la Tradizione. Il Santuario Orvietano, costruito su quelli del Corpus Domini e del Corporale, che il Popolo orvietano ha ereditato gratuitamente dalla storia e per ripercorrere un antico, atavico Karma, Itinerario del Sacro: La Via di Velsna e del Corporale, sull’Alfina.

7 Giugno 2012

Vedi tutte le notizie delle categorie:

Archivio notizie, Cultura, Territorio

Informazioni sull'autore

admin


Lascia un commento

Seguici su Facebook

Calendario
Giugno: 2012
L M M G V S D
« Mag   Lug »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  
Redazione

Orvietosì © 2002 – Quotidiano d’informazione e d’opinione – Registrazione Tribunale di Orvieto 13/11/2002 al n°101. Sara Simonetti Direttore – Dante Freddi Editorialista – Elzevira di Fabio Graziani Editore.
Per informazioni inviare una mail a redazione@orvietosi.it
Informazioni sul trattamento dei dati personali: Policy privacy

Nuova versione