Archivio notizie, Sport

AZZURRA, E’ STORIA. AZZURRA E’ A1.

di Filippo Sciucchini

E’ tutto vero! Il sogno di Angelo Bondi, Lisa Tripalo, Alice Cochi, Francesca  Mariani, Veronica Perini, Ada Puliti, Elena Capolicchio, Licia Filippetti,  Lauma Reke, Angela Ratti, Alessandra Tava, della società Cestistica Azzurra,  della famiglia Ceprini e di tutta la città di Orvieto oggi è realtà.
Con una grande prestazione, battendo nella gara di ritorno dello spareggio le  emiliane della Meccanica Nova Bologna per 48-33, le orvietane ottengono una  promozione storica in Serie A1, andando a completare il terzetto delle  neopromosse insieme a C.U.S. Chieti e Vassalli 2G Vigarano.
Ancora una volta una grande vittoria di squadra, come ci ha da tempo abituato  Azzurra, con tutte le ragazze pronte a dare più del 100% per il gruppo. Con  Filippetti non al meglio e Mariani fuori per gran parte del match a causa di
una distorsione alla caviglia, tutte le altre si sono fatte trovare pronte al  momento giusto, concentrate  e con tanta voglia di ottenere questo successo.
Gara dal punteggio molto basso, con entrambe le squadre molto tese per la  posta in palio e con tanti errori da una parte e dall’altra.
Azzurra inizia con Mariani, Puliti, Tripalo, Reke e Ratti. Bologna risponde  con Nannucci, Zanoli, Denti, Leva e Costi.
Il punteggio viene subito sbloccato da una tripla di Nannucci a cui però  Azzurra risponde con un dominio assoluto del quarto: vanno a segno a  ripetizione Tripalo, Reke, Puliti e Mariani. Zanoli smuove nuovamente il  punteggio per Bologna ma sul finale di quarto arriva la tripla di Puliti e  l’1/2 di Tripalo dai liberi a fissare il punteggio sul 5-15.
Un grande inizio di Azzurra che mette subito la gara sul binario giusto.
Bologna però ha un’ottima reazione nel secondo periodo: subito a segno  Cigliani a cui risponde Ratti, poi Costi rifila un parziale di 7-0 alle  orvietane. L’ultimo canestro del quarto lo segna Reke mantenendo Orvieto a +4  (15-19). Il riposo fa bene alle ragazze di coach Bondi che tornano sul parquet dagli  spogliatoi con la voglia di chiudere subito il discorso senza dare ulteriori  possibilità alle padrone di casa di rientrare in partita. Azzurra inizia con  Perini, Capolicchio, Tripalo, Reke e Tava. Dall’altra parte coach Piatti manda  in campo lo stesso quintetto di inizio gara.
I cambi sembrano dare nuove energie alle azzurre: subito un parziale di 5-0  con Capolicchio e una tripla di Tava. Rispondono Zanoli e Cigliani ma  nell’ordine Reke, Capolicchio e Perini fanno prendere il largo alla Ceprini
Costruzioni e la tripla di Costi sul finire del quarto poco conta. Il parziale
è un sonoro 7-17 con Azzurra a +14 a 10′ dal termine.
Nessuna sorpresa nell’ultimo periodo: le orvietane, forti anche dei 5 punti di  vantaggio con cui avevano chiuso la gara di andata, possono contare su un  notevole distacco e amministrano benissimo l’ultima fase di gioco. Zanoli e  Cigliani provano il tutto per tutto ma Bologna si deve arrendere quando si  scatena anche Reke con 8 punti di fila (la n° 13 orvietana chiude con 16  punti). Finale 33-48.
Esplode la festa Azzurra che tutta la città di Orvieto aspettava. E la gioia  più grande la si legge nelle parole del coach Angelo Bondi: “E’ una gioia  indescrivibile. Devo ringraziare tutte le ragazze per quello che siamo riusciti
a costruire in questa stagione e per il risultato storico raggiunto. E’ per me  motivo di grande soddisfazione essere riuscito con questo grande gruppo a  portare a Orvieto questo successo, che è un successo anche di tutta l’Umbria
visto che andremo a fare compagnia ai piani alti ad Umbertide. E’ un segnale  forte che il movimento del basket femminile è presente, è in crescita e può  regalare grandissime soddisfazioni come questa. Non nascondo che il risultato
ottenuto è per me del tutto inaspettato. Ma dopo la brutta sconfitta in  stagione con Ancona ci siamo rimboccati le maniche, abbiamo lavorato sodo e le  vittorie hanno alimentato la nostra autostima che è cresciuta giorno dopo
giorno. Il grande cuore delle ragazze ha fatto il resto fino alla vittoria di  oggi, giorno indimenticabile”.
Ma c’è un altro aspetto importante legato a questo successo: dalla prossima  stagione, infatti, con l’arrivo di Azzurra Ceprini Costruzioni Orvieto, l’A1  avrà una squadra interamente composta da atlete laico rianimatrici di primo
soccorso   grazie alla battaglia che da sempre la società porta avanti nella lotta alla morte per arresto cardiaco. Per vincere non solo sul campo, ma anche nella vita.
Insomma, quella che raccontiamo oggi di Azzurra è proprio una bella STORIA.

MECCANICA NOVA BOLOGNA:
Bosio, Nannucci 3, Zanoli 8, Ruffo ne, Denti 2,
Leva 1, Cigliani 9, Cesnaviciute ne, Costi 10, Lambertini ne.  All. Luigi
Piatti

T2: 9/41, T3: 3/19, TL: 6/10, – PP: 19, PR: 18

AZZURRA CEPRINI COSTRUZIONI ORVIETO:
Cochi ne, Mariani 2, Perini 4, Puliti 7, Capolicchio 4,
Filippetti 2, Tripalo 8, Reke 16, Ratti 2, Tava 3. All. Angelo Bondi

T2: 15/38, T3: 2/21, TL: 12/18, – PP: 18, PR: 20

Parziali: 5-15; 10-4; 7-17; 11-12.
Progressivi: 5-15; 15-19; 22-36; 33-48.

Arbitri: Giampaolo Marota – Luca Maffei

10 Giugno 2012

Vedi tutte le notizie delle categorie:

Archivio notizie, Sport

Informazioni sull'autore

admin


Lascia un commento

Seguici su Facebook

Calendario
Giugno: 2012
L M M G V S D
« Mag   Lug »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  
Redazione

Orvietosì © 2002 – Quotidiano d’informazione e d’opinione – Registrazione Tribunale di Orvieto 13/11/2002 al n°101. Sara Simonetti Direttore – Dante Freddi Editorialista – Elzevira di Fabio Graziani Editore.
Per informazioni inviare una mail a redazione@orvietosi.it
Informazioni sul trattamento dei dati personali: Policy privacy

Nuova versione