Archivio notizie, Cronaca, Secondarie

Zona 30 a Sferracavallo e attraversamenti luminosi allo Scalo, c’è l’Ok di Provincia e Anas

ORVIETO – Acquisiti i necessari nulla osta da parte della Provincia di Terni e dell’Anas, l’Amministrazione Comunale  sta dando attuazione all’istituzione del limite di velocità a 30 Km/h nel centro abitato di Sferracavallo e all’installazione di un sistema APL per la segnalazione e l’illuminazione dell’attraversamento pedonale in Via Sette Martiri ad Orvieto Scalo. L’apposita ordinanza del Dirigente della Polizia Locale e Mobilità, pubblicata all’Albo Pretorio del Comune, entrerà in vigore con l’installazione definitiva della prescritta segnaletica che sarà approntata nei prossimi giorni.
Il provvedimento, prevede l’istituzione del limite massimo di velocità a 30 Km/h nel centro abitato di Sferracavallo nei tratti della S.P. 56 al km. 2+600 (Via Tevere), S.P. 44 al km. 0+250 (Via PO), S.P. 43 dal km. 0+450 fino alla fine del centro abitato (Via Arno) e l’installazione di un sistema denominato APL per la segnalazione e l’illuminazione dell’attraversamento pedonale situato in Via Sette Martiri ad Orvieto Scalo sul tratto della S.S.71 al km. 33+150.
“L’Amministrazione intende realizzare una serie di interventi nei centri abitati per limitare la velocità dei veicoli e il traffico in attraversamento, ridurre l’inquinamento acustico e atmosferico e i fenomeni di degrado urbano diffuso, allo scopo di garantire una maggiore sicurezza per i residenti” spiega l’Assessore alla Viabilità, Traffico e Sicurezza Urbana, Carlo Moscatelli.  
“Dell’abbassamento del limite di velocità nel centro abitato di Sferracavallo che è un ambito territoriale urbano e residenziale dotato di vari servizi pubblici, e del progetto per l’installazione del sistema di segnalazione e illuminazione dell’attraversamento pedonale di Via Sette Martiri ad Orvieto Scalo, pericoloso per i pedoni che lo percorrono, specie nelle ore serali e notturne – aggiunge – se ne è parlato a lungo per diversi anni ma, per essere attuati, tali progetti avevano necessariamente bisogno dell’acquisizione dei permessi da parte degli Enti proprietari.
Entrambi i provvedimenti, infatti, vengono realizzati su strade che, pur ricadendo all’interno di centri abitati dove viene applicata la regolamentazione comunale, sono rispettivamente di proprietà della Provincia di Terni e dell’ANAS”.
“Nell’attesa della realizzazione del secondo stralcio della Complanare che è sicuramente la soluzione definitiva alle criticità del traffico eccessivo, della velocità dei veicoli e del tasso di incidentalità nei centri abitati di Sferracavallo e Orvieto Scalo, opera di cui finalmente la Regione ha sbloccato i fondi stanziati dal CIPE – prosegue – confidiamo che i due provvedimenti decisi dall’Amministrazione e di imminente attuazione diano un primo contributo tangibile alla moderazione del traffico e della velocità in queste due importanti zone del territorio comunale”. “Tra gli altri interventi programmati dall’Amministrazione sempre nella direzione della sicurezza – conclude l’Assessore Moscatelli – ad Orvieto Scalo sono iniziati in questi giorni anche i lavori di sistemazione ed illuminazione dell’attraversamento pedonale situato nei pressi del parcheggio dell’Orologio”.

18 Febbraio 2020

Vedi tutte le notizie delle categorie:

Archivio notizie, Cronaca, Secondarie

Informazioni sull'autore

elzevira


Lascia un commento

Seguici su Facebook

Calendario
Febbraio: 2020
L M M G V S D
« Gen   Mar »
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
242526272829  
Redazione

Orvietosì © 2002 – Quotidiano d’informazione e d’opinione – Registrazione Tribunale di Orvieto 13/11/2002 al n°101.
Direttore Responsabile: Sara Simonetti
Editore: Elzevira di Fabio Graziani
Per informazioni inviare una mail a redazione@orvietosi.it
Informazioni sul trattamento dei dati personali: Policy privacy

Nuova versione