Archivio notizie, Politica, Secondarie

Mense scolastiche con bonifico: “È tornato l’Ufficio Complicazione Affari Semplici”

Prendo in prestito dal professor Franco Raimondo Barbarella, una simpatica e disarmante metafora per definire le nuove modalità di pagamento dei pasti dei nostri figli a scuola. Dunque, i fatti: da quest’anno se vogliamo rimborsati quei 100 euro dagli 800 che portiamo in detrazione sulla dichiarazione dei redditi alla voce “spese per mense scolastiche” i pagamenti devono essere tracciabili.
È obbligo per il Comune predisporre una modalità di pagamento a riguardo e l’Ente, in risposta, predispone la tortuosa e costosa strada del bonifico bancario. Ovvero io vado alla mia banca (non avendo un conto on line), faccio il bonifico, aspetto 2/3 giorni che il bonifico sia registrato, aspetto il giovedì, prendo un giorno di permesso al lavoro, vado all’Ufficio Scolastico del Comune, faccio la fila (siamo 500 ad usufruire del servizio) e ritiro il blocchetto di dieci buoni pasto.
Complimenti, assessori Angela Maria Sartini e Piergiorgio Pizzo, veramente complimenti! L’alternativa? Dotare di un posse l’Ufficio Scolastico del Comune come ci sono in altri uffici e tenerlo aperto tutti i giorni della settimana senza pagare commissioni esattamente come avviene ora per i vigili e l’urbanistica. Dobbiamo pagare il servizio di Tesoreria due volte? Ma in che mondo vivete?

27 Febbraio 2020

Vedi tutte le notizie delle categorie:

Archivio notizie, Politica, Secondarie

Informazioni sull'autore

elzevira


Lascia un commento

Seguici su Facebook

Calendario
Febbraio: 2020
L M M G V S D
« Gen   Mar »
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
242526272829  
Redazione

Orvietosì © 2002 – Quotidiano d’informazione e d’opinione – Registrazione Tribunale di Orvieto 13/11/2002 al n°101.
Direttore Responsabile: Sara Simonetti
Editore: Elzevira di Fabio Graziani
Per informazioni inviare una mail a redazione@orvietosi.it
Informazioni sul trattamento dei dati personali: Policy privacy

Nuova versione