Archivio notizie, Sport

Clamoroso zero a zero tra Vigor Acquapendente e ASD Grifone, per il Campionato di Promozione Girone A

ACQUAPENDENTE – Campionato di Promozione Girone A, 2A giornata, domenica 15 settembre

POLISPORTIVA VIGOR ACQUAPENDENTE – ASD GRIFONE GIALLOVERDE 0-0

POLISPORTIVA VIGOR ACQUAPENDENTE: Nencione, Francesco Finocchi, Fanelli, Bellacima, Gimmelli, Simone Broccatelli, Alessandro Finocchi (26° st Scatena), Colonnelli, Serafini, Zhar, Bedini
A DISPOSIZIONE: Patisso, Valerio Filoni, Chiavarino, Zagarella, Andrea Filoni, Giunta, Marco Broccatelli, Renzi
ALLENATORE: Stefano Broccatelli

ASD GRIFONE GIALLOVERDE: Cappelletto, Lori, Capra (17° st Corrias), Loscalzo, Mancini, Dario Martino, Monaco, Luca Martino, Abruzzetti, Manganelli, Cacchioni (43° st Spamipnato)
A DISPOSIZIONE: Mozzi, Murzi, Spadano, Morini, Durante
DIRIGENTE ACCOMPAGNATORE: Di Vincenzo

ARBITRO: Miche Palomba di Torre Del Greco, assistente 1 Valerio Brizzi di Aprilia, assistente 2 Antonio Iacca di Ciampino

NOTE: Espulso 21° Colonnelli (PVA) per doppio cartellino giallo
Punticino casalingo al termine di una gara complessa e complicata per la Vigor. Soprattutto nel primo tempo il Grifone crea gioco che fa soffrire una fase di interdizione ancora non proprio equilibratissima. Abrruzzetti, Cacchioni, Manganelli e Capra forniscono subito lavoro ad un Nnecione nella consueta versione sicurezza. A colpire con Zhar è la Vigor anche se l’arbitro annulla per una posizione di fuorigioco ritenuta inesistente dai dirigenti locali. Mentre Serafini da due passi spara in bocca a Cappelletto. Il caldo fiacca la consistenza capitolina nella ripresa che inizia a soffrire la velocità del fuoriquota Alessio Bedini. Passano per i suoi piedi le palle buone che danno il là alle occasioni di Gimmelli (colpo di testa di poco fuori) e Serafini (ancora impreciso da posizione ravvicinata). Abbondanti trenta minuti di inferiorità numerica non fanno perdere alla Vigor quella lucidità per ragionar giusto. Cacchioni, Loscalzo, Manganelli non possono far niente di fronte ad ancora totem Nencione che può trovar collaborazione nel momento più delicato su un undici mai in confusione nell’utilizzare la “bussola gioco” Il dopopartita – Chi ad Acquapendente aspettava risposte concrete dopo l’onestamente immeritata sconfitta di Santa Marinella si trova a convivere con un “bicchiere solo mezzo pieno”. In cui è ben evidente una “parte vuota” in cui si vede una squadra con ancora troppi alti e bassi per poter ambire con chiarezza ai tre punti. “Abbiamo globalmente regalato il primo tempo”, sottolinea il Tecnico Stefano Broccatelli, “visto che siamo arrivati in ritardo e sempre in seconda battuta sui palloni più importanti. Al di là di tutto questo, palese ed evidente comunque l’errore tecnico della terna arbitrale sulla rete realizzata da Zhar. L’assist di testa non è stato infatti effettuato dal nostro giocatore Serafini, ma dal difensore ospite. Diversamente quanto espresso nella ripresa. Dove abbiano preso con continuità e lucidità in mano la cerniera di centrocampo. Seppur condizionati dall’ inferiorità numerica abbiamo creato un paio di limpide occasioni da goal. Ma soprattutto centrato l’obiettivo di fare gioco che conta”.

16 Settembre 2019

Vedi tutte le notizie delle categorie:

Archivio notizie, Sport

Informazioni sull'autore

redazione2


Lascia un commento

Seguici su Facebook

Calendario
Settembre: 2019
L M M G V S D
« Ago   Ott »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30  
Redazione

Orvietosì © 2002 – Quotidiano d’informazione e d’opinione – Registrazione Tribunale di Orvieto 13/11/2002 al n°101. Sara Simonetti Direttore – Dante Freddi Editorialista – Elzevira di Fabio Graziani Editore.
Per informazioni inviare una mail a redazione@orvietosi.it
Informazioni sul trattamento dei dati personali: Policy privacy

Nuova versione