Archivio notizie

Orvieto si colora e si profuma di primavera con “Orvieto in Fiore”

di Valentino Saccà

ORVIETO – Quello di Orvieto in Fiore è ormai un appuntamento fisso per la città, ma soprattutto un momento per fare squadra senza escludere nessuno, abbellendo Orvieto con i colori e i profumi della primavera. Con qualche dato alla mano possiamo dire che Orvieto in Fiore sta crescendo in modo esponenziale ad ogni edizione, contando  quest’anno su ben 200 persone per le infiorate e su un’esposizione composta da 13.000 fiori.

Nella Sala delle Quattro Virtù del Comune, lunedì 3 giugno si è tenuta la conferenza di presentazione dell’evento che si terrà a partire da venerdì 7 fino a domenica 9 giugno.

L’assessore alla cultura Alessandra Cannistrà ha sottolineato, a inizio conferenza, che Orvieto in Fiore non pone l’accento solo sui temi locali ma allarga la visione anche a temi di attualità con la difficoltà di mettere sempre insieme risorse umane ed economiche, ottenendo ottimi risultati.

“Lo spirito dell’iniziativa – ha ribadito Leonardo Mariani, presidente del Comitato dei Quartieri – è quello di unire e avvicinare tutti i quartieri e mantenendo questa linea è stato possibile far crescere Orvieto in Fiore cercando, cercando sempre di migliorare di anno in anno. Quest’anno il tema delle infiorate è dedicato all’enciclica di Papa Francesco “Laudato Si” e venerdì 7 verranno presentati i bozzetti.
Domenica 9 il tanto atteso Palio della Palombella
con balestrieri, ballerine e nuovi costumi in piazza del Popolo. Ritroveremo il “Balcone fiorito” a cura dell’Associazione FIDAPA, i mercatini di floricultura a piazza della Repubblica e gli “Aperitivi in Fiore” a cura di Mariarosa Bozzetti. Tra le molte novità l’evento collaterale di “Cantine Sonore“(il 7 e l’8 giugno) a cura di Radio Orvieto Web a San Giovenale, l’incontro dedicato a Reno Montanucci “Le Rose di Reno” presso l’omonimo bar, il concerto di musica lirica e lo spettacolo di danza della Scuola Scarpette Rosse, la notte bianca a cura dei commercianti di zona Pistrella, letture alla Libreria Valente e inaugurazione della Giunti, mostre e laboratori sul tema delle Api con il presidio Slowfood e infine “Quartieri narranti” a cura del Tourung Club”.

“Le novità in merito alla rievocazione storica – ha ricordato Armando Fratinisono legate ad un’immagine pacificata della città, rievocando le nozze tra i Monaldeschi, con quattro coppie di figuranti in abiti nobili e quattro panche in rappresentanza dei quartieri. Il corteo sarà composto da vari gruppi di orvietani eccetto Le Cornamuse del Diavolo, che arrivano da Bolsena, dal corpo di danza di Elisabetta Mancini, dal gruppo dei popolani, dai vessilli dei quartieri, e poi da nobili, balestrieri, sbandieratori e musici.
L’itinerario parte da piazza Cahen verso piazza della Repubblica e infine a piazza del Popolo per l’assegnazione del palio e lo spettacolo.  La rievocazione fa rivivere il palio dei balestrieri che tra il ‘400 e il ‘500 si teneva proprio negli stessi luoghi e in particolare vuole far rivivere la giornata di Pentecoste del 1464 che con le “nozze monaldesche” tra Giovanna Monaldeschi della Cervara e Pietro Antonio Monaldeschi della Vipera segnò la pacificazione dopo un secolo di sanguinosi scontri. Il Palio sarà accompagnato dallo spettacolo del Gruppo dei musici e sbandieratori dei quartieri, da ballerine e cornamuse e dal corteo che quest’anno si arricchisce di dieci nuovi costumi.
Quelli della coppia dei Monaldeschi, di grande pregio e realizzati dal noto costumista umbro Daniele Gelsi, saranno indossati da Susanna Fini e Simone Polegri. Gli altri, ideati e cuciti da Cristina Gori, rappresentano quattro coppie di famiglie di altrettanti quartieri: per l’Olmo i Simoncelli (Giannotto Simoncelli e Girasole Monaldeschi della Cervara interpretati da Roberto Paoletti e Anna Maria Paolini), per il Santa Maria della Stella i Montemarte (Carletto Montemarte di Corbara e consorte interpretati da Marta Savoia e Nicolò Fratini), per il Serancia i Marsciano (Ranuccio di Marsciano e consorte impersonati da Alberto Bellini e Sofia Sensi), per il Corsica gli Avveduti (Ernesto e Margherita Musini interpretati da Luigi Petrangeli e Alberto Bellini).
Nuova anche la scenografia in piazza con le panche dei quartieri e dei Monaldeschi disegnate dal professor Renzo Orsini e realizzate da Fa
usto San Giovanni. I costumi del corteo sono stati realizzati in collaborazione con la Ceprini costruzioni mentre la sartoria Mir ha invece realizzato quelli dei vessilliferi dei quartieri e dei gruppi di danze medievali”.

Sono poi intervenuti brevemente con dei focus specifici sui vari eventi Anna Donatelli, Alda Coppola, Mariarosa Bozzetti, Carla Lodi. “Le Rose di Reno – ha spiegato Anna Donatellinasce come moto del cuore, come grande segno di gratitudine verso Reno Montanucci che ha fatto tanto per Orvieto e che a noi piace ricordarlo attraverso una raccolta di poesie, racconti, aneddoti e disegni che compongono un volume e che speriamo sia il primo di una collana. L’appuntamento è al bar Montanucci sabato 8 alle 17,30″.
“Da anni FIDAPA – è intervenuta Alda Coppolacollabora con Orvieto in Fiore con l’evento “Balconi fioriti” che riguarda sia i balconi dei privati che le vetrine dei negozi, allargandosi anche verso Ciconia, Sferracavallo e il resto del comprensorio”. “La novità 2019 di “Aperitivi in Fiore” – ha detto Mariarosa Bozziniè ci sarà una giuria tecnica a valutare e a premiare la professionalità dei bartender in concorso”.
“Per giungere a realizzare “Api sui fiori… di Orvieto in Fiore” – ha concluso Carla Lodi –  c’è stato un lavoro pregresso con le scuole per conoscere meglio la vita delle api. Ha chiosato Carla Lodi. E grazie anche al Vivaio dell’Arcone di Marco Mandini verranno distribuite delle piante di rosmarino ai ragazzi (pianta fondamentale per le api) e inoltre tre laboratori del gusto dedicati al miele”.


Ecco il programma completo:

VENERDÌ 7 giugno
Venerdì 18 ore 9,45 apertura giro della giuria dell’APERITIVO IN FIORE
venerdì 18 ore 14 Libreria Valente “ Di parole in fiori” Laboratorio di letture. La Libreria ospita i bambini della Scuola Materna “Maria Bambina”
Venerdì 7 giugno:
ore 10,00: concorsi “aperitivo floreale” in collaborazione con Wedding Planner di Maria Rosa Borsetti, “vetrine e balconi fioriti con i colori dei quartieri” a cura di FIDAPA BPW ITALY
Ore 17,00 – Sala Consiliare, presentazione dei bozzetti elaborati dagli studenti (2A- 2B- 3C) del Liceo Artistico di Orvieto sul tema “Custodi non tiranni, per un nuovo rapporto tra persona e creato” (Laudato sì, Papa Bergoglio), selezionati da s.e. Mons. Benedetto Tuzia Vescovo di Orvieto -Todi e premiazione del migliore.
ore 18,oo – inizio NELLE CHIESE preparazione basi infiorate e parte centrale torba
Ore 19,30 – a conclusione del concorso “Aperitivo floreale“: Pozzo della Cava “Aperitivo floreale archeologico medievale” Visita fiorita ai sotterranei del Pozzo della Cava sul tema dei Beffati e dei Malcorini, con brindisi finale ispirato ad un grande evento di 555 anni fa, a base di ippocrasso e piccoli assaggi di pietanze tardomedievali.

Ore 21,00 Piazza S.Andrea “ Vocal Academy of Orvieto” in collaborazione con “Opera Argentario della Maremma” presenta Concerto di arie liriche e scenette dal repertorio internazionale. Clara Salomon Creative Director e Manager, Ugo Vera Artist Director, Raffaele Cirpiano Orchestra-Music Director. Musiche di: Puccini, Verdi, Mozart, Weber, Bernstein, Bizet, Bellini, Beethoven, Rossini, Cilea, Leoncavallo, Sondheim, Wolf, & More!!
Ore 18/24,00 “CANTINE SONORE” Musica e vino nel quartiere medievale a cura di Radio Orvieto Web

SABATO 8 giugno
ore 7,00/8,00: inizio lavori infiorate per finire intorno alle 16,00
Ore 10,00 Piazza S. Giuseppe: apertura stand “Merletto di Orvieto, fiore di un’ arte tutta al femminile ” espone Loretta Lovisa.
Ore 10,00 Piazza S. Andrea: mercato florovivaistico e artigianale
Palazzo dei Sette: dalle ore 10:00 – a cura della Condotta Slow Food di Orvieto
mercato dei piccoli produttori del territorio;
“Api sui fiori di Orvieto… in Fiore”, esposizione dei lavori e dei prodotti dei ragazzi delle scuole di infanzia di Porano e Montecchio, le scuole primarie Orvieto centro e Sferracavallo, dell’istituto Professionale Agrario di Fabro e delle associazioni Andromeda e Albero delle Voci;
16:00 – 19:00: laboratorio del gusto e degustazione di miele e formaggi in compagnia dei produttori e dei formatori Slow Food;
10,30: sala multimediale DIGIPASS proiezione del film “Un mondo in pericolo” di Markus Imhoof- introduzione e discussione a cura della Scuola di Apicoltura dell’Etruria;
17,30 – Bar Montanucci: “Le rose di Reno” parole e musica ricordando Reno Montanucci.
Ore 18,30,00 P. Cahen …PRONTI PARTENZA E VIA ! al suono della Filarmonica Luigi Mancinelli, partenza per il giro delle piazze delle infiorate con la giuria. Si sale per Corso Cavour: chiesa dei servi di Maria infiorata di Ciconia, Sant’Angelo infiorata del Fossatello Piazza San Domenico infiorata del quartiere Corsica Via F. Cavallotti, Torre del Moro San Giuseppe infiorata del quartiere Stella Piazza Gualterio infiorate del quartiere Serancia e di Torre S. Severo; San Ludovico infiorata di Canale, Palazzo Simoncelli infiorate del quartiere Olmo e Sferracavallo.
al termine del percorso ore 19,30 Piazzetta Simoncelli “ Aperitivo secondo natura ”
A SEGUIRE premiazione concorso balconi e vetrine in fiore con i colori dei quartieri a cura di F.I.D.A.P.A. BPW ITALY, e premiazione del concorso aperitivi in fiore da parte del presidente della giuria degli aperitivi .
Ore 21,30 – piazza Duomo: spettacolo della scuola di danza Scarpette Rosse coreografia Loredana Materazzo: “Musiche, colori e parole del Mediterraneo”
Ore 18/00,30 “CANTINE SONORE” Musica e vino nel quartiere medievale a cura di Radio Orvieto Web
Ore 22,00 Notte Bianca a Pistrella
Sabato e Domenica
Mostra Fotografica: Chiesa di S. Giuseppe 8/23 giugno 8:30/19:30 “Dai fiori al miele. Le api, noi e il futuro del mondo” “… per fare tutto ci vuole un fiore.” (Gianni Rodari) a cura di Maria Assunta Pioli.
Piazza s.Giuseppe IL MERLETTO ORVIETANO: FIORE DI UN’ ARTE TUTTA AL FEMMINILE espone Loretta Lovisa
Piazza S.Andrea : Mercato florovivaistico e artigianale.


DOMENICA 9 giugno

Palazzo dei Sette
10:00/19:00: mercato dei produttori del territorio
11:00 – 13:00: laboratorio del miele in cucina in compagnia dei produttori e dei formatori Slow Food
Ore 10,00 Giardino Sanvitani: unitre
12,00 Piazza del Duomo: Discesa della Palombella e benedizione del Palio
17,30 Piazza Cahen: uscita del corteo dei figuranti: Le Cornamuse del Drago, giudice e damigelle che portano il palio e la voliera con la bianca Colomba, nobili e rappresentanze dei Quartieri, ballerine e musici del gruppo Dancamus, corteo dei Popolani, popolani di Matilde di Montefiascone, Balestrieri, gruppo Sbandieratori e musici dei Quartieri di Orvieto.
18,30 Piazza del Popolo: Torneo dei Balestrieri e spettacolo medievale con premiazione delle infiorate e assegnazione del paliotto e del Palio.

 


DISCIPLINA DELLA SOSTA:

A tutela della sicurezza pubblica il Dirigente del Settore Vigilanza ha disposto la seguente disciplina della sosta e viabilità all’interno del centro storico:

• Durante le giornate di venerdì 7, sabato 8 e domenica 9 giugno 2019, la circolazione veicolare in ingresso al centro storico potrà essere interrotta all’altezza della rotatoria di Porta Romana ed all’altezza di Piazza Cahen, con deviazione dei flussi veicolari all’interno dei parcheggi insilati o in alternativa verso le direttrici esterne al centro storico; da tale disciplina sono esentatati i veicoli dei residenti del Centro Storico, i veicoli diretti agli Hotel, i mezzi adibiti alla raccolta differenziata, i veicoli di pronto intervento e soccorso ed i veicoli del servizio del Trasporto Pubblico Locale.

• Dalle ore 16.00 alle ore 24.00 di venerdì 7 e sabato 8 giugno 2019 è fatto divieto assoluto di transito e sosta in tutta Piazza San Giovenale e Piazza Simoncelli.

• Dalle ore 10.00 alle ore 20.00 di venerdì 7, sabato 8 e domenica 9 giugno 2019 è vietato il transito veicolare in via Filippeschi per consentire lo svolgimento del mercato florovivaistico.

• Dalle ore 16.00 alle ore 24.00 di sabato 8 giugno 2019 è fatto divieto assoluto di sosta con rimozione dei veicoli in Piazza Monaldeschi ed in Piazza Simone Mosca.

• A partire dalle ore 20.00 di sabato 8 giugno 2019, in concomitanza con l’evento “Notte Bianca a Pistrella”, potrà essere effettuato un blocco della circolazione in Corso Cavour con deviazione del traffico verso via Angelo da Orvieto.

• Dalle ore 07.00 di sabato 8 giugno 2019 è fatto divieto assoluto di sosta con rimozione dei veicoli in: Piazza Belisario ed in Piazza Monaldeschi per consentire l’allestimento delle infiorate.

• Durante tutto il periodo compreso tra il giorno 7 ed il giorno 9 giugno 2019, in caso di notevole afflusso di persone, potrà essere interrotta la circolazione veicolare in via Luca Signorelli.

• Dalle ore 10.00 alle ore 13.00 di domenica 9 giugno 2019 è fatto divieto assoluto di transito e sosta in tutta Piazza Duomo per consentire lo svolgimento della Palombella.

• In occasione dei mercatini artigianali e florovivaistici lungo via Filippeschi, il servizio del Trasporto Pubblico Locale della circolare “C”, da Piazza della Repubblica transiterà in via Garibaldi e via Adolfo Cozza.

• Qualora Piazza della Repubblica si renda impercorribile da parte del minibus, a causa del notevole afflusso di persone, i responsabili di Umbria Mobilità, in accordo con il Comando della Polizia Locale, potranno decidere di sospendere temporaneamente la circolazione del servizio.

• A partire dalle ore 18.00 di sabato 8 giugno 2019, in occasione del giro delle infiorate da parte delle autorità e della giuria, sarà temporaneamente interrotto il transito veicolare per il tempo strettamente necessario nelle seguenti vie: Corso Cavour; Via Angelo da Orvieto; Via Roma; Piazza XXIX Marzo; Via Felice Cavallotti, Piazza Gualterio; Piazza della Repubblica; Via Malabranca; Piazza San Giovenale.

• Dalle ore 15.00 di sabato 8 fino alle ore 21 di domenica 9 giugno 2019 è fatto divieto assoluto di transito e sosta con rimozione dei veicoli in Piazza del Popolo e Piazza Vivaria per consentire l’allestimento e lo svolgimento del “Palio dei Balestrieri”.

• Dalle ore 16.00 alle ore 21.00 di domenica 9 giugno 2019 è fatto divieto assoluto di sosta con rimozione dei veicoli in Piazza d’Armi, lato uscita Corteo Storico e Area antistante Liceo Artistico.

Durante tutto il periodo compreso tra il giorno 7 ed il giorno 9 giugno 2019, il capolinea del Servizio Trasporto Pubblico Locale sarà spostato da Piazza della Repubblica a Strada di Porta Romana (Area Fiorenzi).

Tutti gli utenti della circolazione stradale, per l’intero periodo indicato nell’ordinanza, dovranno osservare scrupolosamente la segnaletica posta in essere, a norma della vigente disciplina del Codice della Strada e relativo Regolamento di esecuzione.

In caso di estrema necessità il Comando di Polizia Locale è autorizzato ad adottare tutti i provvedimenti finalizzati al regolare svolgimento del traffico e della circolazione stradale.
Il servizio Segnaletica Stradale curerà la parte di propria competenza.

 

7 Giugno 2019

Vedi tutte le notizie delle categorie:

Archivio notizie

Informazioni sull'autore

redazione2


Lascia un commento

Seguici su Facebook

Calendario
Redazione

Orvietosì © 2002 – Quotidiano d’informazione e d’opinione – Registrazione Tribunale di Orvieto 13/11/2002 al n°101.
Direttore Responsabile: Sara Simonetti
Editore: Elzevira di Fabio Graziani
Per informazioni inviare una mail a redazione@orvietosi.it
Informazioni sul trattamento dei dati personali: Policy privacy

Nuova versione