Archivio notizie, Cultura, Secondarie

Varato il Patto di collaborazione tra Comune e Lions Club Orvieto per il restauro del Portico di Sant’Andrea

ORVIETO – Si al Patto di collaborazione tra il Comune e il Lions Club di Orvieto relativamente al restauro del Portico di Sant’Andrea, nonchè al relativo progetto tecnico che viene varato dalla Giunta.
Il patto si ispira al principio di responsabilizzazione delle Comunità nei confronti della conservazione e valorizzazione del patrimonio culturale, che il Comune ha promosso e perseguito attraverso l’istituzione nel 2018 della “Settimana dell’Arte”; e fa seguito alla manifestazione di interesse e volontà espressa dall’Associazione Lions Club di Orvieto a sostegno del restauro del Portico della Collegiata di Sant’Andrea, in collaborazione con l’Associazione “Comitato dei Quartieri”. Il patto, strumento giuridico previsto dal principio di solidarietà orizzontale sancito dall’art. 118 della Costituzione e ripreso dal Regolamento Comunale sulla collaborazione tra cittadini e amministrazione per la cura e la rigenerazione dei beni comuni urbani, avrà la durata dell’intervento di restauro per un tempo massimo di due anni e, per il Comune, verrà sottoscritto dal Segretario Comunale.

Il Comune fornirà o richiederà tutte le autorizzazioni di natura tecnica e amministrativa prescritte dalla normativa vigente per l’avvio, lo sviluppo e la conclusione dell’opera di restauro; fornirà la necessaria collaborazione degli uffici e, nelle forme ritenute più opportune, promuoverà un’adeguata informazione alla cittadinanza sull’attività svolta dall’Associazione nell’ambito della collaborazione con il Comune e, più in generale, sui contenuti e le finalità del progetto.

Il Portico di Sant’Andrea è un bene di notevole rilevanza dal punto di visto storico-artistico, nonché luogo di aggregazione sociale per la Città. Il progetto di restauro è stato presentato il 28 marzo u.s. in occasione della seconda “Settimana dell’Arte 2019” indetta dal Comune di Orvieto.

L’intervento di restauro sarà realizzato secondo il progetto tecnico redatto dal Consorzio Pragma una volta sottoposto al competente parere della Soprintendenza ed è finalizzato a conservare e valorizzare lo spazio e i suoi elementi artistici.
Interesserà le antefisse in terracotta che sono state rimosse perché in cattivo stato di conservazione, dapprima con la disinfezione e rimozione dei depositi superficiali mediante ablatore ad ultrasuoni poi con la reintegrazione di tutte le piccole lacune esistenti. Le antefisse ridotte in frantumi, saranno rifatte in argilla con le stesse dimensioni a caratteristiche. Verranno quindi sostituite le assi lignee che costituiscono la sede originaria delle antefisse che verranno fissate con ancoraggi adeguati. Saranno rifatte, infine, le decorazioni a motivi geometrici del fronte delle assi lignee.

Sul fronte del portico che si affaccia su Corso Cavour, inoltre, verranno restaurati i 6 tondi in maiolica a rilievo, purtroppo da anni dimenticati nonostante l’interesse e il valore artistico come testimonianza dell’opera di Ilario Ciaurro (1889 –1992) Maestro di ceramica, attivo a Orvieto nella riscoperta della ceramica arcaica e nel rilancio produttivo della tradizione. I medaglioni raffigurano le antiche corporazioni artigiane: tegolari, fabbri, vascellari, scalpellini, falegnami e muratori, simbolo dell’identità di Orvieto Città della Ceramica e delle Arti.

24 Maggio 2019

Vedi tutte le notizie delle categorie:

Archivio notizie, Cultura, Secondarie

Informazioni sull'autore

redazione2


Lascia un commento

Seguici su Facebook

Calendario
Redazione

Orvietosì © 2002 – Quotidiano d’informazione e d’opinione – Registrazione Tribunale di Orvieto 13/11/2002 al n°101. Sara Simonetti Direttore – Dante Freddi Editorialista – Elzevira di Fabio Graziani Editore.
Per informazioni inviare una mail a redazione@orvietosi.it
Informazioni sul trattamento dei dati personali: Policy privacy