Librosì Lab, LibroSì Lab - interviste

“Se il tuo sogno è scrivere non mollarlo mai!” parola di Liliana Onori

Negli ultimi quattro anni Liliana Onori, romana di origini orvietane, ha pubblicato tre libri e si è guadagnandosi un posto tra gli scrittori emergenti. Dolce, sognatrice, appassionata di libri, eroi e cinema, continua a coltivare il suo sogno, scrivere. Ha un profilo Instagram molto seguito, ricco di fotografie creative dei suoi libri in giro per il mondo, interviste e recensioni. Liliana intervistata per LibroSì Lab, parla del suo ultimo romanzo “Ritornare a casa”, un teen drama con cui ha vinto un concorso letterario e da poco ripubblicato con una seconda stesura per LibroSì Edzioni, dello scrivere e di cosa significa  oggi per uno scrittore promuoversi sui social. La trovi anche sulla sua pagina Instagram @cipensailcielo.

 Liliana Onori, grande passione per la scrittura è giusta al terzo libro. Presentaci Ritornare a casa

Ritornare a casa, benchè sia il terzo libro che pubblico con la LibroSì Edizioni, è in realtà il primo libro che ho mai pubblicato. E la pubblicazione è avvenuta vincendo un concorso letterario e rientrando nella rosa dei migliori selezionati. E’ un Teen Drama che racconta la storia di Mike e Bobby, due ragazzi cresciuti insieme come fratelli nella Georgia dei primi anni ’70. La vita di Mike viene sconvolta dalla morte improvvisa di Bobby in un incidente e non potendo sopportare più le continue violenze da parte del padre, decide di scappare e di ricominciare una nuova vita in un’altra città. Cosa che riuscirà a fare, anche se dopo 20 anni sarà costretto suo malgrado a ritornare a casa per fare i conti coi fantasmi del passato.

Quando hai cominciato a scrivere e cosa consiglieresti a chi vuole entrare in questo mondo?

Non mi sento di dire che ho iniziato a scrivere perchè in realtà è una cosa che ho sempre fatto, da quando sono piccola. Ancora prima di saper scrivere davo vita a personaggi di carta ritagliati dai giornali, creavo storie e dialoghi. E’ stato sempre il mio sogno, l’unica cosa che abbia mai desiderato nella vita. Non c’è mai stato altro nella mia testa. Il consiglio che mi sento di dare a chi ha il mio stesso sogno è quello di non mollarlo, mai. E’ difficile, come ogni sogno, ma ne vale la pena. Il consiglio ‘pratico’ è quello di scegliere accuratamente la casa editrice a cui ci si rivolge, assicurandosi che curino editing e pubblicità.

Autrice di libri, e anche molto social, come un autore può sfruttare la rete per farsi conoscere?

I social, in particolare Instagram ultimamente, sono utilissimi perchè permettono e offrono una visibilità che altrimenti sarebbe difficile da avere. Ti permettono di prendere contatti con altri autori che ti danno consigli e con blogger che pubblicizzano i tuoi romanzi dopo averli letti e recensiti, quindi ci sta un grande ritorno. E poi è anche molto divertente.

Per conoscere meglio i libri di Liliana:

Come il sole di Mezzanotte: Nell’Irlanda di fine ottocento la contessina Anna Delarey torna a casa dopo aver concluso il college. Non conosce l’amore, ma sa cosa vuole: non permetterà a nessuno, nemmeno a sua madre, di farle accettare un matrimonio combinato. Sogna un uomo da amare, al di là delle convenzioni sociali e, quando incontra Julian, il bel marinaio, è amore assoluto in grado di illuminare ogni cosa, come il sole di mezzanotte. Anna e Julian sono certi che il loro sentimento potrà superare qualsiasi pregiudizio, ma il destino è in agguato e Anna si troverà di fronte ad una scelta: rimanere ancorata a un passato che non può più tornare oppure faticosamente, coraggiosamente, lottare per il proprio futuro.

 

Ci pensa il cielo: Hope, ragazza ribelle di una famiglia nobile irlandese, entra a far parte del movimento delle suffragette. Coraggiosa ma inesperta, stringe una pericolosa amicizia con l’attivista Ashling, mentre si innamora del suo stesso nemico, il poliziotto Jude bello e orgoglioso, incaricato dal governo di sedare le ribelli. Ma il destino ha in serbo per la tenace Hope altre sorprese, il mare riporta a casa un fantasma del passato, di un amore che non è stato dimenticato. “Ci pensa il cielo” è l’atteso sequel di “Come il sole di mezzanotte” e ci riporta indietro nel tempo e nello spazio per farci viviere un’altra intensa storia d’amore e di passioni.

 

Ritornare a casa: Georgia, 1972. Sullo sfondo dell’assolata cittadina di Jules, l’amicizia tra Mike e Bobby, cresciuti insieme come fratelli, viene stroncata bruscamente dalla morte di quest’ultimo in un tragico incidente aereo. In seguito alla sua perdita la vita di Mike cambia radicalmente e, incapace di sopportare oltre le continue violenze subite da parte del padre, prende la decisione di fuggire da Jules per ricostruirsi una vita in un’altra città, lontano dai ricordi. Una vita nuova, quindi, che gli regalerà anche un nuovo amore e l’occasione di ricominciare a vivere le cui circostanze lo costringeranno, suo malgrado, a ritornare a casa dopo vent’anni di assenza e a fare i conti con i fantasmi del passato. ‘Ritornare a casa’ è il romanzo di esordio di Liliana Onori, ora completamente rivisto dall’autrice. Ne è nata una storia nuova, ricca di emozioni, passioni, sentimento.

 

Liliana: Il suo amore per i libri e la scrittura ha radici lontane. Già da bambina, infatti, scriveva brevi racconti fantasy per i suoi compagni di scuola. Nel 2015 inizia la sua collaborazione con Librosì Edizioni per la quale pubblica la duologia composta da Come il sole di mezzanotte (2015) e Ci pensa il cielo (2018). Nello stesso anno la casa editrice le commissiona la revisione di ‘Ritornare a casa’, il suo romanzo di esordio.

14 Maggio 2019

Vedi tutte le notizie delle categorie:

Librosì Lab, LibroSì Lab - interviste

Informazioni sull'autore

Leandra


Lascia un commento

Seguici su Facebook

Calendario
Redazione

Orvietosì © 2002 – Quotidiano d’informazione e d’opinione – Registrazione Tribunale di Orvieto 13/11/2002 al n°101. Sara Simonetti Direttore – Dante Freddi Editorialista – Elzevira di Fabio Graziani Editore.
Per informazioni inviare una mail a redazione@orvietosi.it
Informazioni sul trattamento dei dati personali: Policy privacy

Nuova versione