Archivio notizie, Cronaca

Truffe di gasolio, in manette per ricettazione tre orvietani

ORVIETO – Ci sono anche tre orvietani tra le otto persone finite in manette lunedì nell’ambito dell’inchiesta della procura di Mondovì su forniture di gasolio taroccate. Vittime: caselli autostradali e caserme della Polstrada che venivano rifornite di gasolio in quantità inferiore a quanto dichiarato. Il “fondo nero” di gasolio, secondo quanto accertato dalle indagini, veniva poi rivenduto altrettanto a nero ad acquirenti compiacenti.

Le accuse sono infatti di frode nelle pubbliche forniture e truffa aggravata per cinque persone e ricettazione per i tre orvietani, tutti incensurati, accusati di aver acquistato il carburante. Si tratta di un autotrasportatore di 64 anni e un imprenditore agricolo di 34, entrambi destinatari di custodia cautelare. La ditta coinvolta – la “X Fuel” di Avezzano – gestisce appalti con la società Autostrade per l’Italia su tutto il territorio nazionale. All’operazione, battezzata con il nome in codice di “No fuel”, hanno partecipato anche vari comandi della Polstrada e vari Nuclei tributari della Guardia di Finanza, tra cui appunto quelli di Orvieto.

30 Maggio 2012

Vedi tutte le notizie delle categorie:

Archivio notizie, Cronaca

Informazioni sull'autore


Lascia un commento

Seguici su Facebook

Calendario
Redazione

Orvietosì © 2002 – Quotidiano d’informazione e d’opinione – Registrazione Tribunale di Orvieto 13/11/2002 al n°101. Sara Simonetti Direttore – Dante Freddi Editorialista – Elzevira di Fabio Graziani Editore.
Per informazioni inviare una mail a redazione@orvietosi.it
Informazioni sul trattamento dei dati personali: Policy privacy

Nuova versione