“Dai buccheri etruschi al revival contemporaneo”, la ceramica orvietana in “Borghi Magazine”

ORVIETO – Presentato nei giorni scorsi in anteprima a Deruta nell’ambito del progetto “La strada della ceramica in Umbria”, il numero di maggio del mensile di turismo e cultura “Borghi Magazine” intitolato “Terra Cotta” dedica un ampio primo piano all’arte della ceramica di Deruta, Gubbio, Gualdo Tadino e Orvieto (i quattro comuni che compongono la “strada”) e poi Castelli, Grottaglie e Vietri sul Mare alla scoperta dell’eccellenza della ceramica italiana e di come elementi semplici come terra, acqua, fuoco e colore abbiano dato vita a secolari tradizioni artistiche. Ogni città, ciascuna con le proprie peculiarità ed il proprio stile, porta avanti ed è impegnata a rinnovare questa arte antica e meravigliosa. “Dai buccheri etruschi al revival contemporaneo” è il titolo del servizio dedicato alla tradizione e al futuro del settore della ceramica di Orvieto.  Su questo numero della rivista, infine, si affacciano altre piccole comunità come il borgo di San Pietro Aquaeortus geograficamente collocato nel territorio dell’Alto Orvietano nel territorio di Allerona, sulle pendici alto collinari del Parco della Selva di Meana, ricchissimo di risorse ambientali e storico-architettoniche strategicamente interconnesso con l’Alto Lazio e il Basso Senese.


Devi essere registrato per inserire i commenti Login