Manutenzione straordinaria del verde, interventi di potatura e messa a dimora nuove specie nel territorio
Archivio notizie, Secondarie, Territorio

Manutenzione straordinaria del verde, interventi di potatura e messa a dimora nuove specie nel territorio

ORVIETO – Mentre sono in corso di svolgimento gli interventi di potatura delle piante presenti sulla banchina stradale lungo la strada comunale “Dritta del Marchigiano” da parte degli operatori dell’Agenzia Forestale Regionale in collaborazione con il Centro Servizi Manutentivi del Comune, l’Ufficio Tecnico sta predisponendo il programma dei successivi interventi di potatura delle piante in altre zone del territorio comunale, a partire dalle alberature stradali della frazione di Torre San Severo.

Si tratta della prosecuzione del progetto per la valorizzazione del patrimonio arboreo già avviato lo scorso anno e che ha riguardato inizialmente la frazione di Canale e l’area compresa tra il Pozzo San Patrizio e la Fortezza Albornoz nel Centro Storico di Orvieto.  Sempre nel Centro Storico e nelle zone di Ciconia e Orvieto scalo, frattanto, il Centro Servizi Manutentivi del Comune sta eseguendo una serie di potature mirate laddove il patrimonio arboreo è particolarmente danneggiato.

Relativamente alla manutenzione straordinaria del verde, inoltre, all’interno del Cimitero Monumentale di Orvieto, sono iniziati in questi giorni i lavori di rimozione delle siepi di bosso irrimediabilmente danneggiate dagli attacchi parassitari e di messa a dimora di oltre 1200 nuove piante di questo stesso arbusto che saranno periodicamente sottoposti a trattamenti antiparassitari; l’intervento comprende anche l’installazione dell’impianto di irrigazione a goccia.  Si tratta di una prima tranche di lavori sul patrimonio arboreo che verranno estesi anche ai cimiteri frazionali, colpiti negli ultimi anni dalla medesima tipologia di parassiti.

2 febbraio 2018

Informazioni sull'autore

admin


UN COMMENTO SU QUESTO POST To “Manutenzione straordinaria del verde, interventi di potatura e messa a dimora nuove specie nel territorio”

  1. Piena soddisfazione per il ripristino delle siepi nei cimiteri ma devo dire che le potature messe in atto sono tutto tranne che elemento di valorizzazione del patrimonio arboreo anzi, direi elemento di depauperamento. Gli alberi si potano in modo diverso , in modo più rispettoso dell’architettura della chioma. Questo è un concetto che dovrebbe essere assodato dai tecnici del settore ed invece pare che non sia così. Capisco che su alcuni esemplari arborei agire come è stato fatto sia l’unico metodo per garantire la sicurezza ma, su molti altri, così facendo si finisce per pregiudicare la stabilità dell’albero nel lungo periodo (vedi per esempio la potatura del grande pino domestico all’interno della Fortezza dell’Albornoz) e il suo valore estetico. Un albero troncato, pelato, è brutto e poco funzionale.

    Dott.Forestale Gabriele Mocio

Lascia un commento

Seguici su Facebook

Calendario
febbraio: 2018
L M M G V S D
« Gen   Mar »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728  
Redazione

Orvietosì © 2012 – Quotidiano d’informazione e d’opinione – Registrazione Tribunale di Orvieto 13/11/2002 al n°101. Sara Simonetti Direttore – Dante Freddi Editorialista – Cooperativa Elzevira Editore P.Iva: 01292350558 Sede presso Coop.Editoriale Elzevira, Piazza del Commercio, 35 – 0763 342360
Per informazioni inviare una mail a redazione@orvietosi.it
Informazioni sul trattamento dei dati personali: Policy privacy