Morsa da un cane, costretta ad andare al pronto soccorso di Montefiascone per un’antitetanica

Categoria: Archivio notizie,Cronaca,Secondarie

E’ l’ennesima denuncia di cattiva sanità segnalata da una cittadina orvietana che, giunta al pronto soccorso per il morso di un cane, si è sentita rispondere che non era disponibile nemmeno l’antitetanica. “Credo sia un fatto molto grave” ha commentato Ciro Zeno della segreteria regionale del Pci. “Qualche giorno fa mia sorella – racconta la donna – ha avuto un incontro ravvicinato con un cagnolino poco educato che le ha stampato un morso su un polpaccio. Nulla di grave anche perchè è un cane vaccinato che le ha lasciato solo un piccolo segno ma lei ha ritenuto di venire al pronto soccorso”. Qui le hanno dunque consigliato che sarebbe stato il caso di fare un’antitetanica ma che loro non potevano perchè sprovvisti. Quindi, dopo averle disinfettato la ferita, l’hanno invitata a rivolgersi, di sabato pomeriggio, al suo medico curante per un’eventuale terapia antibiotica. E’ a questo punto che la donna si è recata all’ospedale di Montefiascone dove è stata curata.


Devi essere registrato per inserire i commenti Login