Zambelli Orvieto: la preparazione si chiude col successo sul San Giustino

Categoria: Archivio notizie,Sport

 

ZAMBELLI ORVIETO – SIA COPERTURE SAN GIUSTINO = 3-0

(25-18, 25-15, 25-17)

ORVIETO: Grigolo 19, Ciarrocchi 12, Montani 9, Ginanneschi 6, Santini 6, Valpiani 2, Rocchi (L1), Zonta 1, Muzi. N.E. – Aricò, Mio Bertolo, Venturi (L2). All. Matteo Solforati e Giuseppe Iannuzzi.

GIUSTINO: Mezzasoma 10, De Stefani 8, Giuliani 3, Tosti 2, Mearini 1, Stincone 1, Marinangeli (L), Meniconi 4, Iacobbi 2, Fastellini. N.E. – Leonardi. All. Marco Gobbini e Claudio Nardi.

Arbitro: Alessandro Li Donni.

ZAMBELLI (b.s. 10, v. 7, muri 6, errori 9).

SIA (b.s. 8, v. 4, muri 4, errori 12).

ORVIETO (TR) – Una partita di utili esperimenti è quella giocata dalla Zambelli Orvieto che, tra le mura amiche ha effettuato l’ultima verifica in vista dell’esordio in serie A2 femminile che sarà domenica prossima.
Il giorno 8 ottobre al Pala-Papini ci sarà la prima giornata di campionato, e per prepararsi alla stagione le tigri gialloverdi hanno disputato una partita amichevole effettuando qualche cambiamento nell’assetto che potrebbe tornare buono in futuro. Contro la Sia Coperture San Giustino, che si candida ad un posto di rilievo nella categoria inferiore, ci sono da rilevare diverse novità nello schieramento ma queste non hanno impedito il raggiungimento del successo.


Cinque i set disputati, dopo aver imposto il proprio ritmo nei primi tre, le squadre di comune accordo hanno voluto proseguire e anche nelle ultime due frazioni le rupestri si sono fatte rispettare (25-12 e 15-8). Sono stati i riposi precauzionali di Aricò e Mio Bertolo ad aver stravolto il sestetto in campo con coach Solforati che ha schierato l’esperta Ginanneschi opposta e la giovane Ciarrocchi al centro.
In questo contesto le padrone di casa cercano nuovi gli equilibri e le altotiberine ne approfittano per partire meglio con Mezzasoma e per mantenersi a stretto contatto sino all’11-10, qui sono Grigolo e Ciarrocchi a salire in cattedra e siglare l’uno a zero. Alla ripresa l’equilibrio dura sino al 5-4, l’accelerazione delle orvietane è opera di una battuta tagliente che scopre il fianco avversario e dell’affidabilità di Rocchi in seconda linea e Valpiani in regia, De Stefani è l’unica a farsi sentire ma il raddoppio arriva puntuale.


Terzo frangente di gioco con le ospiti che operano qualche sostituzione mandando in campo Fastellini, Iacobbi e Meniconi, la spinta delle nuove regge l’urto sino al 9-8, poi è Montani a creare la spaccatura, sul 17-12 entrano Muzi e Zonta ma è Grigolo a firmare la chiusura. Nel quarto parziale le sangiustinesi rivoluzionano la squadra, nel quinto anche la Zambelli pesca dalla panchina ma in entrami i casi il punteggio rimane saldamente nelle mani delle atlete locali che vanno a chiudere il confronto sul cinque a zero. (Alberto Aglietti)

 


Devi essere registrato per inserire i commenti Login