Polisportiva Vigor Acquapendente – ASD Real Monterotondo calcio 3-1

Categoria: Archivio notizie,Sport

CAMPIONATO DI ECCELLENZA (GIRONE A)

UNDICESIMA GIORNATA (DOMENICA 13 NOVEMBRE 2016)

Polisportiva Vigor Acquapendente – ASD Real Monterotondo calcio             3-1

(PRIMO TEMPO 1 – 1)

POLISPORTIVA VIGOR ACQUAPENDENTE: Domenico Palombi, Ludani, Brizi, Viviani, Colonnelli, Surber, Ronca (33° st Coccetti), Matteo Palombi, Meacci, Mello Corbellini, Nuzzo (28° st Del Vecchio)

A DISPOSIZIONE: Barbabella, Rocchi, Monachino, Rufo

ALLENATORE: Broccatelli

ASD REAL MONTEROTONDO CALCIO: Baldoni, Proia, Marini (13° st Iezzi), Colombini, Albanesi, Benda, Longo (23° st De Simone), Grelloni, Nardecchia, Romondini, Fiorucci (27°st Dafano)

A DISPOSIZIONE: Giordano, Polimanò, Toncelli

ALLENATORE: Granieri

ARBITRO: Forconi di Roma 2 coadiuvato dai collaboratori di linea Starnini (Comitato di Viterbo) e Raganelli (Comitato Roma 1)

MARCATORI: 25° pt Proia (RM), 37° pt Mello Corbellini (PVA), 13° st Mello Corbellini (PVA), 19° st Matteo Palombi (PVA)

NOTE: Ammoniti 33° pt Laudani (PVA), 35° pt Colonnelli (PVA), 18° st Fiorucci (RM), 35° st Albanesi (RM)

L’energia positiva emessa da capitan Colonnelli scuote la Vigor trascinandola alla prima vittoria stagionale. La rete di Proia al 25° premia una formazione ospite che rispetto agli aquesiani approccia il match con più disinvoltura. La splendida giocata di Meacci (semirovesciata fuori di poco) e l’eurogoal pareggio di Mello Corbellini confermano a fine primo tempo che i viterbesi restano con la testa e con le gambe nel match. Il quarto d’ora di riposo porta involuzione ad un gioco ospite che crolla al 13° : Viviani batte fallo laterale e manda la sfera in area, Surber spinza di testa e Mello Corbellini infila in rete. Passano solo sei minuti e Matteo Palombi inchioda gli ospiti di fronte al doppio svantaggio. A nulla serve dal punto di vista del punteggio la reazione dell’undici di Granieri. Che cerca inutilmente con Colombini, De Simoni e Proia la via del goal

IL DOPOPARTITA

Esplode finalmente la gioia aquesiana In un pomeriggio che, calcisticamente parlando, realizza statistiche alla mano che i viterbesi recuperano terreno sulla zona salvezza diretta, visto che i punti di distacco dal dodicesimo sono quattro invece che sette. Chiamati dai tifosi i giocatori vanno sulla pista in terra battuta per prendersi i meritati applausi. Mentre il Tecnico Broccatelli si gode pienamente il momento. “E’ arrivato finalmente quello che tutti aspettavamo”, sottolinea il Tecnico. “Cioè il momento della prima vittoria. Per lo più con merito, visto che a livello di gioco abbiamo dimostrato nell’arco dei novanta minuti di meritarci i tre punti. Un encomio per tutti i ragazzi, che hanno giocato una gran partita. Ma soprattutto è giusto che si godano questo momento i numerosi giovani che hanno giocato sin dall’inizio o sono subentrati gara in corso. Tutti hanno dato più del 100%. Lottando su tutti i palloni ma, soprattutto, leggendo alla perfezione i momenti di difficoltà tattica a cui sono andati incontro soprattutto nel secondo tempo gli ospiti. Sia loro che i giocatori più esperti sono consapevoli delle grandi difficoltà che stiamo incontrando in questa stagione. Partite che dovevamo vincere sono state perse o pareggiate, gare giocate bene sono state perse per goal dovuti più a distrazioni nostre che merito degli avversari. Oggi tutto questo una squadra viva, pimpante e lucida ha dimostrato che si può azzerare. Vorrei dedicare questo pomeriggio di gioia specialissima a nostro patron e Presidente onorario Fabrizio Galli. Stà come noi soffrendo per questa situazione di classifica. Ma, soprattutto, ha la nostra forza di reagire e rialzare la testa”. Ha vissuto fuori dal campo la partita come non mai. Il Direttore Giuseppe Olimpieri è stato una sorta di dodicesimo giocatore in campo. Sempre pronto ad incitare i propri ragazzi come a discutere educatamente ma con tenacia con un terna arbitrale che soprattutto nel primo tempo ha penalizzato eccessivamente con le proprie decisioni i viterbesi. “E’ un gran pomeriggio per noi”, sottolinea a fine gara. “Oggi i ragazzi hanno dimostrato immenso attaccamento alla maglia. E da tutto questo è scaturita fuori energia positiva utile alla vittoria. Un momentaneo calcio a tutte le difficoltà che ci affliggono dall’inizio della stagione, un iniezione di fiducia per proseguire e, soprattutto, un motivo per chiamare ancora maggiormente alla carica i nostri tifosi. Per raggiungere l’obiettivo salvezza, servono soprattutto anche loro. Dovranno accorrere ancora più numerosi al Dario Dante Vitali. Perché il percorso chiave passerà soprattutto dalle gare casalinghe. Un pensiero al patron Fabrizio Galli che in questi dieci anni ha fatto tantissimo per questa Società. Ma, soprattutto, la certezza che proseguiremo con la convinzione di consegnare a Maggio una squadra ancora in grado di rimanere in questa Categoria”. Sono tutti fuori dallo spogliatoio. Con la voglia di andare il via il primo possibile per dimenticare l’amarezza. Sono i Dirigenti del Real Monterotondo. Spetta al Tecnico Granieri commentare questo momento. “Siamo usciti dal campo sconfitti con merito”, sottolinea onestamente il Tecnico, “Visto che rispetto alle ultime gare abbiamo fatto passi indietro a livello di determinazione. Per raggiungere l’obiettivo salvezza serve molto altro. Soprattutto una mentalità diversa”. Vigor nuovamente in campo Domenica 20 Novembre alle ore 11.00. Allo Stadio Valle Tonda di Poggio Mirteto scontro diretto salvezza contro una ASD La Sabina uscita sconfitta per 2-0 dal terreno dell’ASD Tolfa calcio.

 

 


Devi essere registrato per inserire i commenti Login