Acquapendente, gli studenti del Leonardo da Vinci imparano l’arte della panificazione

ACQUAPENDENTE – Le docenti di scienze della scuola secondaria di primo grado hanno deciso quindi di aderire, con le classi 2°A e 2°B, della scuola secondaria di 1° grado dell’Istituto Omnicomprensivo “Leonardo Da Vinci” di Acquapendente ad un progetto proposto dalla Riserva Naturale Monte Rufeno intitolato “Fare il pane”, che in collaborazione con il ristorante La Parolina ha permesso loro non solo di apprezzarne il profumo ma anche di farsi il proprio pane e di gustarlo caldo e fragrante.
L’iniziativa – hanno sottolineato I docenti delle classi 2°A e 2°B – prevedeva una lezione frontale che si è rivelata molto interessante nella quale si è parlato dei vari tipi di grani e di farine, dei processi di lievitazione ed anche delle intolleranze al glutine.
La parte operativa del progetto si è svolta al casale La Monaldesca dove i 50 ragazzi, organizzati in vari gruppi hanno potuto impastare il loro pane sotto la guida esperta di una docente della scuola alberghiera, così dalle loro mani un po’ impacciate sono nati panini, trecce e focacce che infornate hanno diffuso nell’aria il loro profumo.
Questa esperienza si è rivelata molto proficua per i ragazzi che hanno imparato, divertendosi, cose molto interessanti. Tutto ciò ha inoltre stimolato la curiosità degli alunni tanto che alcuni di loro hanno deciso di approfondire autonomamente alcuni aspetti della panificazione.
Visto il successo dell’iniziativa, dovuto anche al modo accattivante in cui le due esperte Sabrina Di Francesco e Elisa Pasquini hanno proposto gli argomenti, noi insegnanti abbiamo deciso di ampliare il discorso introducendo l’argomento “Il pane in altre parti del mondo”, consentendo così agli alunni di altre nazionalità di raccontare le loro esperienze e di condividerle con gli altri.
Forse anche questo è un piccolo passo verso l’integrazione”.


Devi essere registrato per inserire i commenti Login