Fine d’anno culturale alla Pinacoteca di Acquapendente e al Palazzo Vescovile
Archivio notizie, Territorio

Fine d’anno culturale alla Pinacoteca di Acquapendente e al Palazzo Vescovile

ACQUAPENDENTE – In vista del week end di fine anno la Cooperativa Ape Regina di Acquapendente presenta il primo dei due eventi culturali in programma “sabato 31 dicembre”, si sottolinea in una nota informativa che “E’ prevista una visita guidata alle opere dell’antica quadreria del convento francescano di Santa Maria, esposte nella sezione della Pinacoteca di Acquapendente, con introduzione alla cultura storico-artistica e approfondimento sui dipinti raffiguranti i santi. Oltre alla Pinacoteca, sarà possibile visitare anche l’adiacente Chiesa di San Francesco. Il percorso proposto vuole essere un’occasione per cogliere nelle opere in mostra, in particolare nei dipinti raffiguranti santi o scene sacre, i codici propri di rappresentazione della figura sacra, come abbigliamento, postura, attributi e simboli per la definizione iconografica del santo, per comprendere a pieno il significato dell’opera, al di là del suo valore artistico, e scoprire cosa comunicasse ai suoi contemporanei. La pinacoteca sarà aperta dalle ore 10.00 alle ore 13.00 ed il d Costo sarà di 5€ Conservando il biglietto d’ingresso della pinacoteca, sarà possibile visitare (nei giorni di apertura) anche le altre due sedi museali – Palazzo Vescovile e Torre Julia de Jacopo. Inoltre, presso la sede del Palazzo Vescovile, sarà possibile visitare anche la mostra tematica “La Bellezza Svelata“, esposta nelle sale museali. La sede centrale del Museo della città trova spazio presso le ampie sale dell’ex Palazzo Vescovile dove è possibile ammirare le raccolte d’arte sacra diocesana provenienti dalla cattedrale e dalle altre chiese di Acquapendente e numerosi reperti ceramici, dal medioevo ai nostri giorni”.

Avverrà una apertura straordinaria – sottolineano. Quando si immagina un museo si pensa all’arte, alla storia, all’architettura e alla ricchezza culturale che ospita; difficilmente lo si pensa custode di posti terribili e temuti come le carceri. Nel cuore del Palazzo Vescovile sono nascoste le affascinanti tracce lasciate dai condannati durante la loro permanenza nelle carceri. Dietro ogni graffito lasciato sulle pareti delle celle vi è una suggestiva storia, vi si legge pentimento, è tangibile l’angoscia dell’isolamento alle quali erano stati segregati, ogni graffito cela lo strazio dell’attesa di una sentenza che poteva anche essere mortale. Vi aspetta un eccitante percorso guidato alla scoperta delle viscere del sottosuolo del Palazzo Vescovile che vi proietterà indietro nel tempo e vi stimolerà insolite sensazioni”.

Le visite guidate si attiveranno in un turno mattutino e uno pomeridiano:
-10.30 fino alle 12.00 – 15.30 fino alle 17.00 Appuntamento preso la Torre Julia de Jacopo Costo: 5€. Promozione per i residenti €3 Per prenotare le visite guidate telefonare alla Coop L’Ape Regina allo 0763-730065 oppure al Centro Visite del Comune di Acquapendente al numero verde gratuito 800-411.834 interno zero, entro il giorno prima dell’evento. Per ulteriori informazioni potete mandare un email a eventi@laperegina.it

30 Dicembre 2017

Vedi tutte le notizie delle categorie:

Archivio notizie, Territorio

Informazioni sull'autore

redazione2


Lascia un commento

Seguici su Facebook

Calendario
Dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov   Gen »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031
Redazione

Orvietosì © 2012 – Quotidiano d’informazione e d’opinione – Registrazione Tribunale di Orvieto 13/11/2002 al n°101. Sara Simonetti Direttore – Dante Freddi Editorialista – Cooperativa Elzevira Editore P.Iva: 01292350558 Sede presso Coop.Editoriale Elzevira, Piazza del Commercio, 35 – 0763 342360
Per informazioni inviare una mail a redazione@orvietosi.it
Informazioni sul trattamento dei dati personali: Policy privacy