Polisportiva Vigor Acquapendente vs SSD Bomarzo, ecco il resoconto della partita e del dopopartita

Categoria: Archivio notizie,Sport

ACQUAPENDENTE – Campionato Regionale di Promozione (GIRONE A)

Prima giornata (domenica 3 settembre 2017)

Polisportiva Vigor Acquapendente – SSD Bomarzo 3-2
(PRIMO TEMPO 2-1)

 

POLISPORTIVA VIGOR ACQUAPENDENTE: Pasquini, Cecconi, Delle Monache, Picchiotti, Colonnelli, Scigliano, Fanelli (2° st Fini), Broccatelli, Femia (28° st Zammarchi), Burla, Coccetti
A DISPOSIZIONE: Poppi, Zucca, Nardini, Belardi, Ronca
ALLENATORE: Centaro

SSD BOMARZO: Bannella, Perugini Ranfa, Amtouso, Mecarelli, Mazzucco, Salvitti (33° st Panichelli), Ravoni, Francesconi, Russo, Zhar, Pecci
A DISPOSIZIONE: Abbonizio, Andreoli, Moretti, Barna, Cartieri, Bracci
ALLENATORE: Camillucci

ARBITRO: Alessandro Vallocchia di Rieti con assistente 1 Luigi Zucca di Viterbo ed assistente 2 Ruben Celani di Viterbo

MARCATORI: 5° pt Coccetti (PVA), 18° pt Pecci (SSB), 34° pt Fanelli (PVA), 36° st Russo (SSB), 37° st Coccetti (PVA)

NOTE: Espulso 48° st il tecnico del Bomarzo Camillucci per proteste. Ammoniti 3° st Zhar

A otto minuti dalla fine la Vigor plana sull’”isola felicità tre punti”. Gran protagonista domenicale Andrea Coccetti (doppietta per lui). Ma a facilitargli la finalizzazione un lavoro di gruppo a cui Mister Centaro ha impresso già alcuni dettami tattici esemplari per intelligenza e concretezza. Emergono le invidualità del bomber Femia (netti suoi progressi in tutte le fasi di gioco), le intuizioni gioco della coppia di centrocampo Colonnelli.-Burla, le percussioni debordanti di Picchiotti e Fanelli (un goal per quest’ultimo), le giocate di Fini e Zammarchi che anche se in condizioni fisiche proprio non perfette hanno comunque dato il loro apporto il primo nelle scorribande fascia il secondo come puntero centrale in sostituzione di Femia. Da otto in pagella il Bomarzo che alla prima volta in Promozione mostra belle cose. Capacità soprattutto di giocare a viso aperto con super Ravoni ai cross (migliore in campo tra i suoi) e la coppia Pecci-Russo che dimostra anche in questa alba stagione sportiva 2017-2018 di non aver perso il vizio del goal.

IL DOPOPARTITA

Reclami reiterati dalla panchina per un 2-1 aquesiano ritenuto in fuorigioco e altre critiche alla terna che si sommano nell’espulsione al terzo minuto di recupero. Questo in pillole il pomeriggio di un Camillucci che esce comunque soddisfatto non tanto del risultato ma dal gioco dei suoi: “Siamo venuti a giocarci la gara a viso aperto”, sottolinea il Tecniso ospite” e per una neopromossa è sempre una gran bella cosa. Purtoppo abbiamo subito una rete del 2-1 in fuorigioco che nel computo risultato ha un peso specifico di valore. Una volta raggiunto il pareggio potevamo far meglio di più a livello di attenzione per evitare dopo appena due minuti il goal decisivo. Al di là di tutto questo abbiamo affrontato con buon livello tecnico il match. Il tempo per limare gli errori effettuati in tutte le fasi di gioco ci sarà anche se sicuramente siamo consapevoli che servirà lavoro, impegno, costanza visto che rispetto alla scorsa stagione il livello di qualità degli avversari si alza di più di un asticella”. Mentre i ragazzi vanno ad applaudire i tifosi sotto la curva, Centaro si gode di fronte ai nostri taccuini il pomeriggio vincente. Vissuto anche lui tra le proteste con la terna (calcio di rigore al Bomarzo ritenuto inesistente) e la gioia di aver visto una squadra superare abilmente tutte le difficoltà. “La prima gara di Campionato”, sottolinea, “ha sempre un sapore particolare. Con le sorprese che ti aspettano sempre ad ogni angolo. E’ davvero tanto comunque dire che siamo partiti bene. Ci siamo riusciti grazie ad un buon primo tempo a cui è seguito un secondo un po’ più timido. Sempre in ogni occasione, comunque, non abbiamo mai perso la bussola percorso. Grande impegno nel migliorare i meccanismi e, quello che mi fa ben sperare per il futuro, lettura precisa delle geometrie gioco da realizzare, Per una squadra quasi completamente nuova e che si deve ancora conoscere, base di partenza interessante”. Aquesiani ora attesi Domenica 10 Settembre alle ore 11.00 presso lo Stadio “Cesare D’Aiuto” (manto in erba) da un ASD Canale Monterano calcio uscito indenne (risultato finale 1-1) dal campo dell’ASD Montefiascone.


Devi essere registrato per inserire i commenti Login