Partenza atomica alla Fortezza dell’Albornoz. Apre gli eventi il Festival della creatività giovanile “Atomic Garden”

Categoria: Archivio notizie

ORVIETO – Da giovedì 10 agosto a domenica 13 nei Giardini della Fortezza Albornoz di Orvieto a partire dalle ore 17.00 – ingresso gratuito – si terrà Atomic Garden, Festival della Creatività Giovanile organizzato dall’Associazione Culturale Seven Marts nell’ambito della manifestazione AGOSTO ALL’ALBORNOZ che, all’interno dell’antica fortificazione trecentesca prevede fino al 19 agosto, altri due appuntamenti ludico-culturali: Indiani d’America ed A Bouche Bèe festival sulla cultura Anni ’50.
Manifestazioni nate dal progetto I giardini della creatività promosso dalle Associazioni “Seven Marts”, Collettivo Teatro Animazione, Associazione “Segnali di Fumo”, UISP “Sport per tutti” ed il patrocinio del Comune di Orvieto con l’obiettivo tornare a valorizzazione i suggestivi spazi aperti della Fortezza Albornoz, attraverso concerti, installazioni, approfondimenti culturali, laboratori, mostre d’arte ed esposizioni, cinema all’aperto, dj-set e stand gastronomici. Dopo l’esperienza di Atomic Garden 2016, la Fortezza Albornoz si ripropone quest’anno come “contenitore culturale” che riunisce e raccogliere le realtà creative del territorio: opere, arti, competenze e conoscenze.
E’ questa la formula di Atomic Garden Festival della Creatività Giovanile un mix di appuntamenti pensati per creare un ambiente stimolante e aggregativo fatto di varie attività culturali, sociali che abbracciano tre filoni principali: la creatività giovanile intesa come espressione delle capacità artistiche e mentali delle generazioni 18-35 anni; ambiente e territorio inteso come verde-ambiente-parco-giardino per favorire la riflessione sul riuso, la tutela del paesaggio e della natura, le nuove tecniche eco-green per energia e lavoro e la rivalutazione degli spazi verdi nelle città in un contesto di smart-cities; e infine, la promozione della salute attraverso lo sport.

La Garden Area allestita presso la Fortezza Albornoz ospiterà presentazioni autoriali, mini conferenze e dibattiti pomeridiani su temi quali: la comunità, il lavoro creativo, la permacultura, l’ecosostenibilità e nuove politiche sostenibili per il territorio; ma anche l’esposizione di opere d’arte, live painting e progetti di fumetti e street art oltre a laboratori di riuso di materiali ed arti performative. Nell’Atomic Area si terranno invece i concerti serali e Dj set nel segno della mescolanza di gruppi locali e nazionali.
Anche l’allestimento del giardino fa parte integrante del progetto Atomic Garden che si esprime in installazioni di tensostrutture e filostrutture, mercatini a chilometro zero e arredamenti floreali nella zona d’ingresso e nella parte superiore dedicata al ristoro, con area bambini e pic-nic pensati per accogliere un’ampia fetta di cittadinanza, incluse le famiglie e i bambini, ma anche i turisti che nel periodo estivo visitano Orvieto e il suo territorio.

Dopo Atomic Garden sarà la volta di Indiani d’America dal 15 al 18 ed A Bouche Bèe il 19 agosto.


Devi essere registrato per inserire i commenti Login