Magna Civita Coffee and Food di Bagnoregio presenta “Ciak si legge”, ultimo saggio di Dario Pontuale

Categoria: Archivio notizie,Cultura

 

BAGNOREGIO –  L’evento Magna Civita Coffee and Food a Bagnoregio ospiterà, mercoledì 5 luglio alle ore 19.15 in piazza S. Agostino 10E/F, la presentazione di Ciak si legge. Capolavori senza tempo raccontati a chi ha poco tempo, l’ultimo saggio di Dario Pontuale pubblicato da Ianieri Edizioni. Dialogherà con l’autore Claudio Fordini Sonni.

Ciak si legge, con prefazione di Darwin Pastorin e postfazione di Valerio Nardoni, è un’antologia di classici che condensa in maniera originale letteratura, cinema e arti figurative. Dario Pontuale vi raccoglie letture, articoli, incontri che – da Hemingway ad Harper Lee, passando per Cesare Pavese, Joseph Conrad, Gustave Flaubert e Beppe Fenoglio – ha tenuto nella sua carriera, con l’unica finalità di invitare e invogliare il lettore alla riscoperta di alcuni tra i capolavori della letteratura nazionale e internazionale. I 22 “ritratti di libri” che si avvicendano non seguono un ordine cronologico, geografico o tipologico, ma rispecchiano semplicemente l’incontro dell’autore con quei Classici entrati con forza nella sua vita di lettore e addetto ai lavori. Pontuale affianca poi ad ogni “ritratto”, arricchito da note sulla vita dell’autore e qualche aneddoto, la trasposizione cinematografica del romanzo: si passa così in pochi istanti dal libro al film, dalla letteratura al cinema, attraverso una particolareggiata scheda che conduce dalla carta alla pellicola.

Ad impreziosire il volume, i disegni degli allievi del corso di illustrazione di Ale Giorgini – illustratore professionista e presidente dell’Associazione Illustri – della “Scuola Internazionale di Comics” di Padova: disegni figurativi, concettuali, metaforici, graffianti che rilanciano l’ispirazione in questo libro di raccordo tra parola scritta e immagine.

“Ciak, si legge. Capolavori senza tempo raccontati a chi ha poco tempo rappresenta uno straordinario invito alla lettura” afferma Darwin Pastorin nella prefazione. “Maneggiatelo con cura e conservatelo come un bene prezioso. Parla di libri, della passione per i libri, della passione travolgente per i libri. A scriverlo è un intellettuale senza boria, un lettore senza pace, un divoratore di pagine. Ci racconta, con esemplare sintesi, i testi che hanno segnato il suo cammino letterario-esistenziale. E, alla fine, di ogni narrazione ci indica dove ‘vedere’ quel libro al cinema o alla televisione.”

Dario Pontuale (Roma, 1978) scrittore, saggista e studioso di letteratura otto-novecentesca, è autore dei romanzi La biblioteca delle idee morte, L’irreversibilità dell’uovo sodo, Nessuno ha mai visto decadere l’atomo d’idrogeno. Nel 2015 per Nutrimenti ha scritto la biografica critica Il baule di Conrad. Ha curato edizioni di Flaubert, Maupassant, Zola, Musil, Stevenson, Conrad, London, Svevo, Salgari, Puškin, Tolstoj, Dostoevskij.


Devi essere registrato per inserire i commenti Login