“Kaki Tree project”, torna a Ficulle la festa annuale dell’albero del kaki

Categoria: Archivio notizie,Territorio

 

FICULLE – Torna anche quest’anno la Festa annuale dell’albero del kaki a Ficulle. Per il terzo anno consecutivo, la Scuola dell’Infanzia in collaborazione con il Comune di Ficulle ha organizzato questo evento annuale, che si terrà sabato 22 aprile alle ore 15 in piazza della Repubblica, per festeggiare un progetto portato avanti tutto l’anno ormai dal 2015 e che è volto a coltivare a partire dai bambini il valore della pace, coinvolgendo tutta la comunità.
Il KAKI TREE PROJECT, infatti, è un progetto che si sta radicando in tutto il mondo e che consente di adottare un kaki di seconda generazione figlio di quello sopravvissuto alla bomba atomica di Nagasaki, che arriva direttamente dal Giappone qualora la commissione giapponese che cura il progetto giudichi la proposta inviatagli da scuole o altri enti adatta alla loro missione ed ai loro obiettivi. L’ultima piantumazione in seno a questo progetto è stata fatta dall’Università di Agraria di Perugia lo scorso 21 marzo. Il progetto, fortemente voluto dalla Scuola dell’Infanzia di Ficulle, si è arricchito della collaborazione della ceramista Paola Biancalana e del supporto negli anni di realtà associative e culturali diverse nel tempo.
Quest’anno nel nostro giardino della pace, accanto al piccolo kaki, c’è anche un giardino delle farfalle che è stato realizzato grazie al supporto del Circolo ARCI di Ficulle e presto ospiteremo anche una rosa simbolo del Lager per sole donne di Ravensbrück, lager adottato simbolicamente dal Comune di Ficulle e dagli altri Comuni dell’Alto Orvietano con atto ufficiale. Un modo per non dimenticare alla luce di nuovi valori e di nuove modalità che non devono distogliere l’attenzione da ciò che ancora oggi accade nel mondo, dalle vicende siriane a quelle attuali che vedono coinvolte Corea del Nord, Giappone e non solo.
La nostra festa annuale si tiene sempre ad aprile, a ridosso del 25 aprile, non a caso. Dobbiamo ringraziare ogni giorno chi ci ha lasciato in eredità un paese in pace, dove le libertà civili sono alla base della nostra democrazia e tutelate dalla nostra Costituzione. Un progetto questo che non vuole dare nulla per scontato, soprattutto valori fondamentali che mai devono andare perduti e che sempre vanno coltivati anche intorno a un piccolo albero dai grandi propositi, intorno al quale i nostri bambini arcobaleno hanno depositato e continueranno a depositare negli anni i loro semi di pace.

Per informazioni: https://www.youtube.com/watch?v=Ir9BaH66mCo

 

 


Devi essere registrato per inserire i commenti Login