Intervista a Laura Palmese, portiere squadra femminile Orvieto Fc

Categoria: Archivio notizie,Sport

 

 

ORVIETO – L’avventura dell’Umbria all’annuale Torneo delle Regioni di calcio a 5, evento aperto esclusivamente aperto alle rappresentative regionali, è oramai prossima e l’Orvieto Fc, con i suoi giovani e le sue giovani sicuramente non è stato a guardare. In attesa della diramazione delle liste ufficiali di Juniores, Allievi e Giovanissimi, sappiamo già che a tenere alto l’onore dell’Orvieto Fc ci sarà mister Egisto Seghetta che partirà al seguito della squadra juniores come collaboratore del selezionatore Stefano Massini. Intanto nella lista delle convocate nella Rappresentativa Femminile, non possono non spiccare due nomi, di due delle quote rosa della compagine orvietana, due che sono entrate nel futsal umbro in punta di piedi e che stanno facendo parlare molto bene di sé, e che andranno a difendere l’Umbria in questa avventura a Bari: Martina Antonelli e Laura Palmese.

Trovarsi nella lista dei convocati – racconta Laura Palmese, portiere della squadra femminile – è stata un po’ una sorpresa, perché durante la stagione ho lavorato sempre a testa bassa, non curandomi di ciò che si stava muovendo attorno, così dopo una prima convocazione agli stage sono arrivate anche le altre, ed ora la convocazione definitiva per il Torneo. Devo dire che è stata una grande soddisfazione vedere il mio nome nella lista insieme a quello di Martina (Antonelli, ndr). Voglio ringraziare mister Simone Pierini e il suo staff per l’opportunità che mi e ci dà per questa trasferta pugliese”.

Cosa ti aspetti da questa avventura?

Vorrei uscire da questo ‘viaggio’ con un bagaglio pieno di emozioni e stimoli nuovi. Non capita tutti i giorni di confrontarsi con le migliori atlete della serie C di tutta Italia. La nostra è una squadra composta da ragazze fantastiche e sono sicura che sarà una bellissima esperienza sia dal punto di crescita dal punto di vista umano che da quello sportivo. Credo che occorra sempre migliorarsi e puntare ad un gradino più alto di quello in cui ci si trova e sono convinta che questa convocazione sia un grande stimolo a far ciò per tutte le atlete della Rappresentativa”.

Ma facciamo un passo indietro e torniamo a questa estate, quando inizia l’avventura dell’Orvieto Fc Femminile, tu da orvietana come l’hai vissuta?

“E’ tutto cominciato grazie alla disponibilità della società di voler creare un movimento femminile sul territorio, dove al momento c’è solo un’altra squadra che gioca nella Uisp. A fine agosto, grazie ad un passaparola davvero importante, la società è riuscita ad organizzare 5-6 stage, dove abbiamo riscontrato un’affluenza di ragazze giovanissime, e questo ha rafforzato la convinzione del presidente e di tutta la società nel voler puntare all’avventura di un campionato. Poi oltre alla presenza delle più giovani hanno risposto all’appello anche ragazze con un po’ di esperienza nel calcio a 5, maturata con squadre del circondario, e da qui è nata la storia dell’Orvieto Femminile che al momento conta ben 24 tesserate”.

Parliamo poi del campionato, che è oramai agli sgoccioli…

La stagione è iniziata benissimo, abbiamo ottenuto vittorie con squadre ormai consolidate da anni, e non è mai mancata la grinta e la voglia di migliorare sempre più per ottenere risultati sempre migliori, anche dopo brutte sconfitte, tanto è che siamo arrivati in semifinale di Coppa Italia Regionale, e rientrando così tra le migliori 4. A tratti siamo state anche al quarto posto nel campionato di serie C femminile. Dopo le festività natalizie abbiamo però accusato un po’ di stanchezza, ma la voglia di lavorare, cercando di fare il massimo non è mai mancata. Ora siamo a metà classifica e sono convinta che nessuno ad inizio torneo si sarebbe aspettato questo risultato. Questo è per noi l’anno zero, dove lo scopo principale era quello di far partire questo movimento per poi creare negli anni futuro un progetto da portare avanti”.

Soddisfatta quindi?
Come potrei non esserlo? Questa avventura mi ha portato a lavorare a fianco di persone meravigliose, con un ringraziamento in particolare al presidente Maurizio Bellagamba, a mister Egisto Seghetta, al suo secondo Giulio Meghelli e al mio preparatore Michele Scarponi, che dedicano a noi ragazze veramente tanto tempo e passione. Spero che questo sia solo l’inizio di un lungo percorso che porti questa squadra ad ottenere sempre nuovi successi”.

Infine un pensiero per le altre squadre della società…

“Vista l’occasione mi faccio portavoce anche per le mie compagne di squadra, vorremmo fare i complimenti a tutti i ragazzi dell’Orvieto Fc, a partire dalla prima squadra che milita in C1, passando per i Giovanissimi, gli Allievi e la Juniores per i campionati fatti e per aver tenuto alto il nome della società che accomuna tutti noi”.


Devi essere registrato per inserire i commenti Login