Riconoscimento Monte Peglia come Riserva Mab Unesco, il saluto del comandante Cufa Ricciardi

Categoria: Archivio notizie,Secondarie,Territorio

Di seguito il messaggio di saluto del Comandante Generale dei Carabinieri Forestali Generale Antonio Ricciardi all’Associazione Monte Peglia per  Unesco e al Comitato all’atto dell’Istituzione della Riserva Mondiale della Biosfera MaB Unesco del Comprensorio del Peglia.

Esprimo la più viva soddisfazione e formulo i più sentiti complimenti al Presidente dell’Associazione Monte Peglia Progetto per Unesco per la proclamazione di Riserva della Biosfera Unesco del comprensorio di Monte Peglia in occasione della XXX edizione del MAB-ICC, il ‘Man and the biosphere programme international co-ordinating council’ tenutosi in Indonesia.
Si tratta di un importantissimo riconoscimento internazionale che colloca il comprensorio del Monte Peglia e il territorio dei quattro comuni interessati (San Venanzo, Parrano, Orvieto e Ficulle) all’attenzione mondiale per la conservazione delle risorse naturali, conseguita unitamente allo sviluppo di attività umane significative dal punto di vista storico, artistico e culturale.
Il Comando delle Unità Forestali, Ambientali e Agroalimentari Carabinieri (CUFA), da sempre attento alle esigenze del territorio e delle comunità locali e impegnato nella tutela e salvaguardia dell’ambiente e della biodiversità e nelle connesse attività di educazione ambientale e di sensibilizzazione dei cittadini, ha condiviso tale progetto per affinità di intenti ed anche per la particolarità del percorso attivato, che ha visto una ideazione e una progettazione che si sono sviluppate dal basso, dalla società civile, prima che dalle istituzioni, della proposta stessa.
I reparti e le strutture del Comando delle Unità Forestali, Ambientali e Agroalimentari Carabinieri che insistono nel comprensorio, potranno essere un utile punto di riferimento per la Riserva MAB Unesco di Monte Peglia, sia in attuazione della legge quadro sulle aree protette in materia di sorveglianza delle aree naturali protette di rilevanza nazionale ed internazionale, sia per le sinergie che si potranno sviluppare per contribuire a rafforzare le potenzialità di questo territorio così importante, divenuto patrimonio dell’Umanità.

Il Comandante del CUFA – Gen. C.A. Antonio Ricciardi


Devi essere registrato per inserire i commenti Login