Urban Vision Festival, chiude con successo l’edizione 2018

 

ACQUAPENDENTE – Durante un fine settimana metereologicamente estivo, l’Edizione aquesiana Urban Vision 2018 raggiunge pienamente gli obbiettivi. Grazie alla presenza di quattro artisti di strada (Wasp Elder, Helen Bur, Sara Schoenlank, Ringo Tatoo) alcune zone più nascoste di Acquapendente come Via Porta S.Angelo, Via Francesco Sforza, Via Girolamo Fabrizio, Vicolo dell’Albicocco hanno potuto vivere una riqualificazione urbana e reinterpretazione grazie a dipinti sulle facciate di alcuni palazzi.

Il progetto di linguaggi voluto fortemente da Davide Sarchioni ha consentito grazie alla presenza di Marco Milia (chiostro di San Francesco), Andrea Gandini (Fonte del Rigombo), Gianni Moretti (Scalata di Piazza Girolamo Fabrizio), Thomas Lange (Biblioteca Comunale) di presentare ai turisti diversi artisti dai differenti linguaggi espressivi, contribuendo ad offrire nuove visioni ne chiavi di lettura dagli spazi urbani del borgo.

Gli eventi collaterali (mostra collettiva a cura di Streets Levels Gallery presso la sala Bigerna, Io vesto Kairos in Costa San Pietro, Laboratorio di ceramica e laboratorio CineTappo in Via Roma 2 a cura di Officina Arti e del Mestieri e Diego Giamo Tatoo Art presso la Fonte del Rigombo, hanno dato vita ad una serie di performances in grado di catturare l’osservatore. Le proiezioni luminose di Andrea Biscontri con Fosfeni in Piazza Girolamo Fabrizio, Quentin Magagnino Via Ruga e Stefano Zazzera Via Ascanio Sforza, hanno avuto il merito di irrompere nello scenario storico di Acquapendente trasformando le facciate rinascimentali con luci e mappe visuali dinamiche.

Gli appuntamenti musicali curati dal Conservatorio Santa Cecilia di Roma, Suoni di Villaba, Nuera, Beatsound feat, Ami Suami, Luca Bernabei, B2B, Roberto Rossi, Max P, Federico Pifferi, hanno permesso di prendere contatto con vari progetti elettronici di sperimentazione. A completare il tutto la mostra “Il risveglio delle statue di Enzo Trifolelli”, le prime esperienze di pittura dal vivo giovanile (Fone in Via Marconi, Francesca Del Segato Piazza Oberdan, Miles Via Marconi, Mario Pieri Fonte del Rigombo, Maximiliano Chmuris Piazza Oberdan), le esposizioni “I mai visti” e “La bellezza svelata” di Andrea Alessi e Claudio Strinati presso il Museo della Città, “I falsi di Raffaello” e “Mirabilia ed altri paesaggi” pinacoteca San Francesco, Marco Milia, Isaco Praxolu, Sara Sterpa, Spazio Manassei Goielli (Mobilificio Toscano Via del Fiore), Francesco Scanu Lussu (Ristorante il Beccofino), Cesare Goretti (Galleria Falzacappa Benci), Francesca Rossi (Biblioteca comunale). Stupende le esposizioni fotografiche di Dimitri Agnelini, Cesare Goretti, Lucia Ambrosini, Daniele Camilli, Luca Piazzai, Raffaele Barocco, Letizia Pallotta, Roberto Massino, Bruno Tigano, Fabrizio Delle Grotti, Gloria Goretti, Sauro Fusi, Matteo Spiga, Karen Righi, Fabrizio Mazzuoli. Via Cantorrivo ha infine ospitato coloreria t-shirt. Partnership organizzativa pubblico-privata per l’occasione: Regione Lazio, Comune di Acquapendente, Pro Loco Acquapendente, Officina Arti e Mestieri di Acquapendente, Mothlab, Ladi, Terra Media, Alicenova Sinergie Solidali, Boca, Ottica Scientifica Merli, Impresa Edili Vitali Fabrizio, Albergo Toscana.


Devi essere registrato per inserire i commenti Login