“Riparto da qui”, il libro del momento di Beatrice Bracaccia: “La scrittura, un modo per curarmi l’anima”

Categoria: Archivio notizie,Cultura,Terza pagina

 

 

di Valeria Cioccolo

Beatrice, orvietana doc, sorriso aperto e dolce, grande sensibilità, grande forza. Amore per la lettura, amore per la scrittura, tanto che esce il suo primo romanzo, “Riparto da qui”, pubblicato con la casa editrice Librosì Edizioni. Ė la storia di una ragazza, Martina, che vive un momento particolare della sua vita, un amore spezzato, una fuga e una rinascita.
Leggendo il libro di Beatrice si provano emozioni forti, l’autrice ha uno stile trascinante e non convenzionale che coinvolge il lettore in un turbine di pensieri e di stati d’animo, facendo vivere tutto attraverso gli occhi e il cuore della protagonista. L’abbiamo incontrata per conoscere qualche curiosità sul libro e sulla storia. Come nasce l’idea di Riparto da qui? Il libro non nasce come tale.
Poiché la scrittura è sempre stata per me un modo per “curami l’anima”, per rilasciare tossine, sfogarmi, un’amica fedele per confidarmi, mi sono ritrovata una sera con una sorta di ispirazione. Forse era solo il momento di fare chiarezza su alcuni eventi e su certe sensazioni. Poi intorno a questo ho intessuto la vicenda e i personaggi.

Una domanda che tutti gli scrittori su sentono rivolgere, questo romanzo è autobiografico? Non proprio. È tutto frutto della fantasia, anche se, certamente, ciò che si scrive non può essere completamente slegato da alcuni stati d’animo che poi hanno dato vita a tutta la storia. In Riparto da qui la protagonista è sconvolta dalla morte del suo amore, ecco, credo che quando ci si trova ad affrontare una fine in quanto tale, si viva un dolore molto simile a quello che prova la protagonista del libro e per ritrovare se stessi e la voglia di andare avanti serve elaborazione del proprio stato d’animo e del tempo. E anche nuove emozioni.
Nel libro si parla anche molto di amicizia. Come quella che lega la Martina a Filippo. Anche questa è importantissima nella vita, anche se rara. Cosa ne pensi? Faccio parte di quella generazione in cui il gruppo di amici era tutto durante l’adolescenza. Si condividevano gite, muretti, sale giochi. Nel libro il gruppo di amici gira tutto intorno alla storia di Martina e di Filippo, il protagonista maschile, anche se non sempre gli amici di Martina si rivelano all’altezza della sua situazione emotiva.

Infine, c’è qualche autore o qualche titolo a cui ti senti particolarmente legata e che consiglieresti? Non ho dubbi, è L’amore ai tempi del colera di Gabriel Garcia Marquez, che narra una storia in cui l’amore vince sul tempo. I due protagonisti si ritrovano e si amano, anche se ormai vecchi. L’amore, quello vero, non è disfatto dal tempo, qualcosa in cui voglio continuare a credere.
Riparto da qui, il libro di Beatrice è in vendita ad Orvieto alla Libreria dei Sette (lato Corso Cavour) e anche in ebook su Amazon e su tutti gli store on line (https://bit.ly/2KeRVa1).
Puoi seguirlo su Facebook @Ripartodaqui e su Istagram @bebea14
Buona lettura!


Devi essere registrato per inserire i commenti Login