Daspo per l’accattonaggio molesto, nei prossimi giorni la decisione per arginare il fenomeno

ORVIETO –  In città continua a imperversare senza sosta, nonostante i numerosi avvertimenti, l’accattonaggio molesto con persone che chiedono l’elemosina in piazza della Repubblica, in Corso Cavour e davanti al Teatro Mancinelli. Oltre a stazionare  davanti all’ingresso del negozi chiedendo insistentemente l’elemosina a tutti i passanti e gli avventori. Un problema affrontato più volte ma su cui, di fatto, non è stata mai trovata una soluzione nonostante gli appelli di commercianti e forze politiche di prevedere un’ordinanza anti-accattonaggio. L’argomento è ritornato però ad essere discusso in consiglio comunale con una question time di Andrea Sacripanti (Gm).
La situazione è insostenibile – è intervenuto Sacripanti – ci sono cittadini anziani che vengono molestati da soggetti che stazionano perennemente per le vie del centro storico e fuori dei supermercati”.
Il sindaco Germani ha risposto riferendo di un recente incontro con le forze dell’ordine e la polizia locale. “Stiamo verificando come,  dal punto di vista amministrativo si possa ottenere da parte delle Forze dell’Ordine l’allontanamento di queste persone – ha spiegato il sindaco – Non dobbiamo dimenticare, che stiamo all’interno di una normativa che è precisa, e dobbiamo far sì che quando si prende un provvedimento di allontanamento questo abbia efficacia.
In realtà spesso ad un allontanamento non corrispondono gli effetti conseguenti. Preciso anche che i soggetti cui si fa riferimento non sono afferenti né alle strutture di Tordimonte né di Villanova e che fanno parte dei progetti del Comune. Sono invece persone che arrivano facilmente ad Orvieto in treno da altre parti dell’Umbria e del Lazio. Decisione sarà presa nei prossimi giorni e ne informerò il Consiglio Comunale”.

Devi essere registrato per inserire i commenti Login