Un mese di maggio ricco d’iniziative per il Museo “Claudio Faina”

Categoria: Archivio notizie,Terza pagina

 

ORVIETO – Un mese di maggio ricco d’iniziative per il Museo “Claudio Faina”: due mostre saranno accolte all’interno degli spazi museali. A partire da lunedì 14 maggio, nell’ambito della manifestazione Orvieto in fiore, sarà visitabile l’esposizione I fiori sul soffitto incentrata sulle decorazioni floreali presenti negli affreschi realizzati, tra la primavera del 1865 e l’estate del 1866, dal pittore Annibale Angelini e dalla sua scuola al piano nobile di Palazzo Faina.


L’attenzione sarà incentrata su cinque stanze che, dall’Ottocento, sono denominate Sala del Camino, Sala Pompeiana, Sala Rossa, Sala Verde e Sala delle Ore dove i fiori (rose, camelie, dalie, narcisi, ecc.) hanno un ruolo di primissimo piano. Inoltre, dal pomeriggio di sabato 19 maggio, si potranno osservare le opere che l’artista Michael Franke ha selezionato per gli spazi del Museo “C. Faina” nell’ambito della mostra Àntron.

Decorazione floreale realizzata da Annibale Angelini

Paesaggi etruschi. Genesi pittorica dell’Europa, promossa dal Comune di Orvieto, e che si articolerà su diversi spazi espositivi all’interno della città. Il pittore presenterà una ricca antologia di sue opere incentrate sui paesaggi dell’Etruria e realizzate nell’ambito di un progetto avviato nel 2013.

Le tele, che saranno esposte al pianterreno di Palazzo Faina, dialogheranno con capolavori assoluti dell’arte antica: il cippo a testa di guerriero dalla necropoli di Crocifisso del Tufo, la “Venere” di Cannicella, le terrecotte del tempio di Belvedere, il sarcofago da Torre San Severo. I disegni, invece, troveranno collocazione al primo piano, nelle tre sale dedicate espressamente alle esposizioni.
Si tratta di due nuove occasioni per visitare uno dei musei archeologici più significativi del nostro Paese.

 


Devi essere registrato per inserire i commenti Login