Discariche a cielo aperto, arrivano 80 telecamere per dare la caccia ai furbetti del rifiuto selvaggio

Categoria: Archivio notizie,Cronaca,Secondarie

 

ORVIETO – Anche nel Comune di Orvieto sono in arrivo gli occhi elettronici per dare la caccia ai furbetti del rifiuto selvaggio. Proprio in questi giorni, a seguito dell’attivazione nei vari Comuni dei cosiddetti “Ispettori Ambientali” anche in collaborazione con il gestore del servizio RTI ASM Terni Spa e C.N.S. (per il controllo e verifica del corretto comportamento  in tema di raccolta differenziata da parte delle utenze del Servizio rifiuti) e il gruppo Carabinieri Forestali di Terni è stato firmato uno specifico protocollo d’intesa finalizzato all’individuazione di comportamenti illeciti su territorio che spesso generano le discariche incontrollate a cielo aperto.
Secondo il protocollo d’intesa, l’Auri acquisterà 80 fotocamere e il Gruppo Carabinieri Forestali di Terni le gestirà sul territorio in accordo con i Comuni nell’ambito del progetto di contrasto all’abbandono dei rifiuti.  I comportamenti incivili non in linea con la vigente pianificazione rifiuti saranno perseguiti per mezzo delle fotocamere capaci di evidenziare anche gli abbandoni di rifiuti effettuati di notte.
Lo ha reso noto il Sub-Ambito n° 4 coincidente con la Provincia di Terni che, dopo l’avvio del servizio rifiuti attivato nel 2015, prosegue sul territorio la campagna di controllo, informazione ed eventuale repressione dei cattivi comportamenti in tema di raccolta differenziata e gestione rifiuti.


Devi essere registrato per inserire i commenti Login