Leonelli, Pd: “Ci rattrista la notizia di una nuova sede di Casapound in luogo simbolo dell’antifascismo orvietano”

Categoria: Archivio notizie,Politica,Secondarie

 

ORVIETO – “Dimenticare li fa tornare. Per questo non possiamo passare sotto silenzio la notizia, che ci rattrista, dell’apertura quantomeno inopportuna di una nuova sede di Casapound in un luogo simbolo dell’antifascismo orvietano”. Così, in una nota, il segretario del Pd Umbria Giacomo Leonelli, che prosegue:

“Come Partito Democratico, a livello regionale, ci siamo fatti recentemente promotori di una campagna di sensibilizzazione rivolta alle istituzioni locali a guida centrosinistra rispetto alla possibilità di non concedere spazi pubblici ad associazioni che si rifanno a slogan e contenuti apertamente fascisti e xenofobi; l’iniziativa ha riscosso adesioni e altre ne raccoglierà, con nostra grande soddisfazione, ma ora è tempo di moltiplicare i nostri sforzi, a tutti i livelli, perchè si ponga un argine deciso al dilagare di rigurgiti neofascisti che stanno tornando in tutto il Paese.

Quello che è successo a Macerata, le scritte minacciose, violente, vili e odiose a Perugia, sotto al ritratto di Paolo Vinti, e a Roma, a Ponte Milvio, sono solo l’esito di una marea nera che sale e che va fermata, anche isolando chi soffia sul fuoco dell’odio, del razzismo, della rabbia. Pienamente consapevoli del nostro ruolo, ci saremo, insieme alle associazioni e ai cittadini, per una battaglia di civiltà, che anteponga lo spirito e i valori dell’Umbria capitiniana, le ragioni dell’accoglienza, della tolleranza, del rispetto, della pace, a chi semina odio, razzismo, violenza”.  


Devi essere registrato per inserire i commenti Login