Contrasto allo spaccio sostanze stupefacenti: 2 arresti, 5 denunce, 13 segnalazioni. E’ il bilancio della Gdf

Categoria: Archivio notizie,Cronaca,Secondarie

 

Il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Terni, nell’ambito dei servizi finalizzati al controllo economico del territorio e connessi ad attività di prevenzione e repressione dei fenomeni di illegalità economico-finanziaria, ha disposto un’intensificazione dell’attività di
contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti nel capoluogo.
Dall’inizio dell’anno, gli interventi delle Fiamme Gialle hanno complessivamente portato all’arresto di 2 spacciatori, alla denuncia di ulteriori 5 soggetti (di cui 4 per spaccio di sostanze stupefacenti ed 1 perché forniva false generalità alla pattuglia durante il controllo),
alla segnalazione alle competenti Prefetture di 13 soggetti, ed al sequestro di 39 gr. di stupefacente (hashish, marijuana e cocaina), nonché all’avvio della procedura di espulsione nei confronti di un extra comunitario gravato da un decreto di espulsione dal territorio dello
Stato. In tale ambito, i militari della Compagnia di Terni hanno individuato, presso un parco pubblico della città, un soggetto extra comunitario di origini marocchine – in possesso di regolare permesso di soggiorno – intento a cedere due dosi di cocaina ad altrettanti consumatori residenti fuori provincia. Di fronte a tale condotta, le Fiamme Gialle hanno proceduto alla denuncia a piede libero per il reato di cui all’art. 73 comma 5 del D.P.R. 309/90.
Il costante e scrupoloso controllo del territorio ha permesso di notare, due giorni dopo, il medesimo soggetto intento a cedere ulteriori due dosi di eroina a un avventore. Stante la flagranza di reato e il comportamento recidivo del soggetto, quest’ultimo è stato tratto in arresto, a disposizione della competente Autorità Giudiziaria. Nella successiva udienza di convalida, lo stesso è stato condotto presso la casa circondariale di Terni, in attesa dello svolgimento del rito abbreviato, che, nei giorni successivi, si è concluso con la condanna a un anno e quattro mesi di reclusione, con sospensione della pena.
Analoga attività di servizio, svolta nei pressi una nota discoteca di Terni, ha permesso di procedere all’arresto in flagranza di reato di un cittadino italiano di origini albanesi, trovato in possesso di quattordici dosi di cocaina pronte alla distribuzione. La successiva perquisizione domiciliare d’iniziativa ha consentito di rinvenire un involucro, occultato in una scatola di sigari, contenente ulteriori undici grammi della medesima sostanza stupefacente. L’arrestato è stato tradotto presso il carcere di Terni, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, che nell’udienza di convalida ha disposto gli arresti domiciliari in attesa dello svolgimento del rito abbreviato di giudizio


Devi essere registrato per inserire i commenti Login