In Portogallo si parla dell’aspirante ornitologo Francesco Barberini

Categoria: Archivio notizie,Secondarie,Territorio

 

Altro grande riconoscimento internazionale per Francesco Barberini, 10 anni, aspirante ornitologo di Acquapendente. La SPEA, Sociedade portuguesa para o estudo das aves, che rappresenta in Portogallo Birdlife International, nell’apprezzare e riconoscerne il grande valore ha condiviso il video realizzato da Francesco sul birdwatching alle Azzorre, dove ci mostra fra l’altro, le immagini che è riuscito a riprendere del Ciuffolotto delle Azzorre in portoghese Priolo, uno degli uccelli più rari al mondo, ne restano pochissimi esemplari in una piccola parte di una sola isola dell’arcipelago. Questo si aggiunge al riconoscimento già pervenuto dall’Ambasciata Portoghese in Italia.

Francesco, non curante di tutto ciò che sta accadendo attorno a lui, continua a girare l’Italia con la sua personale conferenza “Gli uccelli, i dinosauri di oggi” con la quale spiega in maniera mirabile l’evoluzione dei dinosauri in uccelli, presentando il suo libro dal titolo “Il mio primo grande libro sugli uccelli”, edito da Stampa Alternativa, con prefazione di Emanuele Biggi, noto naturalista e presentatore della trasmissione di Rai3 Geo&Geo; presentazione di Sara Riello, direttrice del Museo sulla Migrazione e Osservatorio Ornitologico di Ventotene; introduzione di Filippo Belisario, Comunicatore della Regione Lazio e con le foto di Pietro Iannetta, apprezzato fotografo naturalista.

Per avere altre notizie: www.aspiranteornitologo.it

 


Devi essere registrato per inserire i commenti Login