Virtus Acquapendente perde 1-3 con ASD Nuova Pescia Romana 2004

Categoria: Archivio notizie,Sport

VIRTUS ACQUAPENDENTE – ASD NUOVA PESCIA ROMANA 2004               1-3

(PRIMO TEMPO 0-1)

VIRTUS ACQUAPENDENTE: Alberelli, Uderzo, Iallow, D’Alpaos, Pedetta, Grossi, Pinzi, Dominici (23° pt Bigerna), D’Accardio, Crisanti, Anada (35° st Cecconi)

A DISPOSIZIONE: Cecchini, Bacchi, Pagliacci, Paoletti, Pelosi

ALLENATORE: Serafinelli

 

ASD NUOVA PESCIA ROMANA 2004: Casali, Raucci, Brizi, Matteo Ventolini, Isidori, Codoni, Perazza (21° st Federico Ventolini), Ingrosso, Rapaccioni (26° st Barcaroli), Bisozzi, Scatena (35° st Giammusso)

A DISPOSIZIONE: Cima, Lopez, Stefanelli, Forieri

ALLENATORE: Porciatti

 

ARBITRO: Alessio Crescenzi Comitato di Viterbo

 

MARCATORI: 21° pt Bisozzi (NPR), 42° Bisozzi (NPR), 4° st D’Accardio (VA), 47° st Federico Ventolini (NPR)

 

NOTE: Espulso 37° st Uderzo (VA) per fallo da ultimo uomo. Ammoniti 24° pt Grossi (VA), 26° st Crisanti (VA), 36° Codoni (NPR)

 

Al cospetto di una delle principali candidate alla vittoria finale, la Virtus estrapola con orgoglio e lucidità la migliore prestazione stagionale. Efficacissimi nella qualità in avanti già nel primo tempo (doppietta goal per bomber Bisozzi e due pali con Rapaccioni e Scatena) i tirrenici mostrano qualche imbarazzo di troppo in fase di interdizione che facilita il fraseggiare della coppia D’Acardio e Pinzi sulla quale il portiere Casali si salva in extremis al minuto 13. Lo stupendo assist di Bigerna per la rete di D’Accardio al 4° minuto della ripresa, fa ascendere ulteriormente con il passare dei minuti un disagio che dovrà essere al più presto azzerato per puntare al passaggio in Promozione. Tre  le occasioni per gli aquesiani. Con un ottimo Crisanti che crossa per D’Accardio  al minuto 11 (anticipo in extremis di Brizi), il Direttore di gara che al minuto 23 non accorda un calcio di rigore apparso evidente per fallo su Pinzi, la conclusione dello stesso bomber sulla quale si immola in salvataggio sulla riga Raucci al minuto 32. Se il Pescia vola è merito dell’attacco. Le statistiche per l’occasione parlano che oltre alla rete di Federico Ventolini al secondo minuto di recupero, l’undici di Porciatti è stato in grado di creare otto palle goal nella ripresa, con un veloce e straordinario gioco-ripartenze che valorizza le conclusioni di Scatena, Bisozzi, Barcaroli, Brizi. Per una formazione aquesiana attardata attualmente di cinque punti dalla zona salvezza diretta, prevista ora Domenica 10 Dicembre alle ore 11.00 trasferta fondamentale sul terreno di gioco di una Pol. D. Ischia di Castro che seppur uscita imbattuta (risultato finale 1-1) dal terreno di gioco della ASD Canepinese rimane mestamente fanalino di coda della classifica.


Devi essere registrato per inserire i commenti Login