Riapre al pubblico la Biblioteca Ragazzi di Orvieto con la lettura animata “Giovannin senza paura”

ORVIETO – A partire da giovedì 30 novembre, per due pomeriggi a settimana – il mercoledì e il giovedì, con orario 15 / 18 – riapre al pubblico il servizio  di “Biblioteca Ragazzi” presso la Biblioteca Comunale “Luigi Fumi”.
Come segno di accoglienza, la Biblioteca Ragazzi riaprirà con una lettura animata la storia di Giovannin senza paura dalla raccolta delle Fiabe italiane di Italo Calvino ed aspetta il suo pubblico con tanti nuovi libri da prendere in prestito, letture ad alta voce, letture animate e laboratori.

La biblioteca è uno dei  servizi che l’Amministrazione Comunale ha posto al centro della propria azione. Il Centenario di Ippolito Scalza è stata l’occasione per far riscoprire  la straordinaria  bellezza del patrimonio architettonico del complesso di San Francesco, articolato intorno al chiostro cinquecentesco, ma il cuore vero di questo patrimonio è nell’attività alimentata dalla biblioteca comunale, che vi ha sede, dove si integrano servizio e animazione con un’attenzione particolare da sempre rivolta alla dimensione educativa e didattica. Una vocazione rafforzata dalla presenza del Centro Rodari, su cui l’Amministrazione ha posto nuovamente la sua attenzione per un concreto progetto di riapertura” ha spiegato l’assessore alla Cultura, Alessandra Cannistrà.

Nonostante il momento particolarmente critico – ha aggiunto – l’Amministrazione conferma per il secondo anno l’investimento sul servizio ‘biblioteca ragazzi’ nella convinzione che rappresenti la più importante prospettiva per il futuro. In questo è sostenuta e motivata  dal fatto che la città accompagna sempre con interesse e partecipazione le attività della biblioteca, riconoscendola come luogo di condivisione e socializzazione  della cultura, un luogo aperto – e lo deve essere sempre, il più possibile – e veramente pubblico. In questo progetto si colloca la riapertura al pubblico  del servizio ‘Biblioteca Ragazzi’ da giovedì 30 novembre 2017 alle 16,30 per lo svolgimento del primo laboratorio ed un momento di festa”.


Devi essere registrato per inserire i commenti Login