Cittaslow International, assemblea e inaugurazione della nuova sede a Palazzo dei Sette

Categoria: Archivio notizie,Secondarie,Territorio

ORVIETO – A vent’anni dalla sua fondazione Cittaslow consolida definitivamente il suo ruolo di promotore di sviluppo sostenibile a livello internazionale: le Cittaslow oggi sono 241 in 30 Paesi. Le Cittaslow sono Comuni che interpretano la modernità dei tempi preservando l’anima della comunità locale e promuovendo il valore del buon vivere attraverso la condivisione di buone pratiche a livello mondiale.

Slow is Smart è la filosofia che l’associazione porta avanti e diffonde dal 1999, anno in cui è stata fondata ad Orvieto al Teatro Comunale “Mancinelli”, ora la sede si trova nello storico e prestigioso edificio medievale Palazzo dei Sette, un luogo ideale che rispecchia i valori di Cittaslow: tradizione e identità incontrano innovazione e progettualità.

Nella complessità del mondo attuale essere slow è una scelta consapevole che porta a benefici economici e sociali di lunga durata. La sostenibilità è un processo che si raggiunge con la consapevolezza dell’intera comunità abitante, responsabile e attiva.

Nel corso della giornata del 15 dicembre, si terrà presso la nuova sede, l’Assemblea Cittaslow Italia che vedrà riuniti i Sindaci di tutte le Cittaslow italiane. L’incontro avverrà dalle ore 10.00 alle ore 12.45 presso il centro documentazione, nuovo spazio presente nella sede, luogo adibito a biblioteca ed esposizione dei progetti dell’associazione.

Cittaslow International ha istituito recentemente un nuovo ufficio progetti Europa, con un sede a Orvieto e branch office in Polonia che come spiega il Presidente di Cittaslow Stefano Pisani, “è una nuova potente novità che va nel segno della concreta possibilità di fare rete per migliorare le capacità presenti in ciascun territorio per fare economia locale, in modo resiliente e sostenibile, a favore delle presenti e future generazioni”.


Devi essere registrato per inserire i commenti Login