Accattonaggio molesto, la Lega Nord raccoglie le firme per convincere il sindaco a emanare ordinanza

Categoria: Archivio notizie,Politica,Secondarie

ORVIETO – Il gruppo Lega Orvieto, insieme al consigliere Lega Umbria in Regione, Emanuele Fiorini, ha stabilito le linee di azione politiche, delineando le prossime iniziative da intraprendere sul territorio.
Il tema della geotermia e quello della raccolta dei rifiuti con particolare attenzione riguardo la discarica Le Crete, rappresentano le priorità – ha spiegato il referente cittadino di Orvieto per la Lega, Gionni Moscettima riteniamo indispensabile non dover mai abbassare la guardia rispetto a questioni di primaria importanza come la valorizzazione dei prodotti locali e dell’immagine turistica del territorio, la sanità e l’ospedale cittadino e poi immigrazione e sicurezza”.
In tale ambito rientra l’iniziativa promossa al fine di predisporre una petizione indirizzata all’amministrazione comunale di Orvieto affinché emani al più presto un’ordinanza anti accattonaggio.
La Lega Orvieto sta organizzando dei presidi per la raccolta delle firme sul territorio cittadino, centro e Scalo in quanto “il fenomeno dell’accattonaggio molesto – ha spiegato Moscettiha raggiunto il suo apice. Davanti ai bar e all’uscita dei supermercati, durante tutta la settimana e soprattutto nel week end, notiamo la presenza di immigrati che chiedono soldi con insistenza e spesso anche con prepotenza. Crediamo che tale pratica, oltre ad essere illegale e sgradevole, rappresenti una brutta cartolina per i turisti, con il pericolo che l’immagine della città possa risentirne. Vogliamo presentare al sindaco e alla giunta una petizione sulla base della quale richiedere una misura anti accattonaggio da estendere in tutto il territorio orvietano”.


Devi essere registrato per inserire i commenti Login