Vigor vince 3-2 contro ASD Ostia. Inoltre i Juniores Under 18 Vigor parteciperanno al Campionato provinciale

Categoria: Archivio notizie,Sport

ACQUAPENDENTE: Ecco i risultati della partita giocata dalla Vigor vs ASD Pescatori Ostia

Polisportiva Vigor Acquapendente – ASD Pescatori Ostia 3-2
(PRIMO TEMPO 0 – 0)
POLISPORTIVA VIGOR ACQUAPENDENTE: Pasquini, Cecconi, Delle Monache, Picchiotti, Colonnelli, Burla (22° st Femia), Fini (43° st Ronca), Broccatelli, Fanelli, Zammarchi, Coccetti (40° st Ranucci)
A DISPOSIZIONE: Poppi, Scigliano, Nardini, Bedini
ALLENATORE: Centaro

ASD PESCATORI OSTIA : Poliga, Dionisi (98° Ceccon), De Luca, Schiavon, Lopresti, Cappelli, Marzi, Mambrini, Marech (34° st Di Paolo), Di Meglio (16° st Cesaretti), Vacchelli
A DISPOSIZIONE: Micucci, Stampone, Pettinella, Armasar
ALLENATORE: Fascione

ARBITRO: Marco Ferrara di Roma 2 coadiuvato dall’Assistente 1 Emilio Niroy Gookooluk di Civitavecchia ed Assistente 2 Davide Pepe di Ciampino

MARCATORI: 4° st Zammarchi (PVA), 12° Marech (APO), 28° st Zammarchi (PVA), 32° sr Femia (PVA), 49° st Cappelli (APO)

 

NOTE: Espulso 32° st Schiavon (APO) con rosso diretto per proteste. Ammoniti 20° st Cesaretti (APO), 31° st Broccaatelli (PVA)

Strameritatissimi tre punti Vigor che fanno dolcemente rima con primo posto in classifica. Tutto in beatissima solitudine. Un’ora di pioggia scrosciante trasforma in diesel le due squadre. In un primo tempo più tattico che spettacolare arrivano per i viterbesi le stupende giocate di Fini, la sassata di Colonelli ribattuta dalla traversa e la punizione di Broccatelli deviata da Poliga. Ospiti pericolosi con una punizione di Di Meglio deviata da Pasquini e con un colpo di testa di Cappelli fuori di poco. Il bel tempo apre una ripresa da spettacolare “girandola emozioni”. Arriva la rete di Zammarchi al 4°, il pareggio di Marech al 12°, il nuovo vantaggio Vigor con Zammarchi, la prima rete stagionale di Femia e la rete di Cappelli al quarto minuto di recupero. Ma, quello che più conta in casa Vigor, tredici azioni goal comprese le reti. Che evidenziano la crescita tecnica in fase di proposizione di individualità tecniche quali Fini e Cecconi, dai quali piedi partono le intuizioni-tiro di Burla, Fanelli, Coccetti, Broccatelli, Zamamrchi, Femia, Colonnelli. Se non ci fosse stata la “dea bendata avversa” (due pali) e un po’ di imprecisione in zona goal si sarebbe potuto parlare tranquillamente di goleada.

Il DOPOPARTITA
“Dedico la vittoria al patron Fabri
zio Galli. Io ed altri giocatori lo conosciamo solo da pochi mesi. Ma la forza, la gagliardia, l’impegno e l’intelligenza che stà a mettendo a disposizione sia di questa Società che nell’affrontare vicende extracalcistiche ci dà ogni giorno quella spinta in più per migliorarci”. Mentre spetta a Fanelli negli spogliatoi guidare la clac urla-festeggiamenti, Centaro analizza un altro pomeriggio perfetto a 360° gradi sia per il gioco che per il risultato: “Anche oggi non posso che fare i complimenti ai nostri avversari che ci hanno dato più di un grattacapo. Dopo un primo tempo in cui abbiamo alternato belle giocate a fasi di pausa, siamo scesi in campo più sciolti nella ripresa. Soprattutto dopo aver subito il pareggio, abbiamo reagito alla grande, creando ben sette nitide palle goal. Ma, quello che più conta, il lavoro di gruppo è cresciuto sensibilmente per qualità. Sia titolari che riserve hanno effettuato un lavoro eccezionale. E questo mi rende felice orgoglioso.” Mentre patron Galli raggiunge gli spogliatoi, arriva un cenno di soddisfazione tra lo stesso e il direttore Sportivo Giuseppe Olimpieri. Segnale di un rapporto profondo e granitico che non può far altro che bene. “Dobbiamo stare con i piedi per terra senza fare voli pindarici”, sottolinea Olimpieri. “Questi sono punti pesantissimi conquistati per raggiungere l’obiettivo principale della stagione che è una tranquilla salvezza. Una sorta di tesoretto che ci porteremo gelosamente dietro quando le squadre candidate alla vittoria finale emergeranno con il proprio organico e noi andremo un po’ in difficoltà. Sarà utile allora sciorinare quella entità di grande gruppo mostrata oggi. Dove chi entra dalla panchina raggiunge apici di qualità in egual maniera a chi è titolare. In questa bella vittoria metterei sopra tutti i ragazzi del nostro vivaio. Ronca, Ranucci, Coccetti hanno lavorato splendidamente con la coppia d’attacco titolare Femia-Zammarchi come non mai nelle altre giornate”. Dalla gara con la SSDARL Ottavia in programma Domenica 8 Ottobre alle ore 11.00 al campo inizierà un interludio di tempo sportivo impegnativo. “All’orizzonte ci saranno sei gare impegnative”, sottolinea. “Le affronteremo con impegno ma soprattutto con la leggerezza di chi non ha niente da perdere. Di chi ha “pressione vittoria 0” sulle spalle. Ma tanta voglia di migliorarsi e continuare a ricercare soddisfazioni”.

Con obiettivo principale preparare tatticamente e tecnicamente giovani da inserire in prima squadra, la Categoria Juniores-Under 18 della Polisportiva Vigor Acquapendente prenderà parte al Campionato provinciale di pertinenza. I ragazzi del confermatissimo coach Angelo “Blook” Pagliacci, troveranno avversarie nel Girone SSD Barco Murialdina ARL, SSD Bomarzo, ASD Calcio Flaminia, ASD Canale Monterano calcio, ASD Canepinese, APD Castel Sant’Elia Luca Graziosi, USD Corchiano, ASDPOL Fulgur Tuscania, USD Montalto, ASD Nuova Bagnaia, ASD Nuova Pescia Romana 2004, ASD Polisportiva Oriolo, ACD Sporting Bagnoregio, SSD Valentano.


Devi essere registrato per inserire i commenti Login