Tempo di bilanci per Atomic Garden e A Bouche Bèe: “Il risultanto, un gran successo”
Archivio notizie, Cultura, Secondarie

Tempo di bilanci per Atomic Garden e A Bouche Bèe: “Il risultanto, un gran successo”

di Valentino Saccà

ORVIETO – Agosto sta volgendo al termine e anche questa lunga estate calda. Ora è tempo di bilanci dei tantissimi eventi che hanno vivacizzato l’estate orvietana con Atomic Garden e A Bouche Bèe, eventi top racchiusi nel cartellone Agosto all’Albornoz.

Riguardo alla seconda edizione di Atomic Garden, Festival della creatività giovanile, gli organizzatori si ritengono molto soddisfatti, l’edizione è ben riuscita, con un’affluenza di circa 3000 persone nel primo fine settimana (Atomic Garden), e di circa 5000 nel complessivo periodo di “Agosto all’Albornoz”Antonio Sessa di Seven Marts e gli altri organizzatori hanno ringraziato l’amministrazione comunale, la protezione civile, Collettivo Teatro Animazione, Uisp Orvieto Medio Tevere, e gli sponsor Norcineria Oreto, Easymedia, Bar PianoB, Caffè Costanzi e Albergati per la preziosa collaborazione.
Dopo questo incoraggiante successo i ragazzi atomici stanno già pensando all’edizione 2018, sicuri che le collaborazioni consolidate in questi anni possano contribuire a rendere di nuovo i giardini della Fortezza Albornoz uno degli spazi estivi più affascinanti della Rupe. Anche Valentino Valentini e il Collettivo Teatro Animazione si ritengono soddisfatti per A Bouche Bèe. Giunta alla sua 3a edizione la festa degli anni 50 si è chiusa con un gran successo nonostante le incertezze per il cambio di location da piazza Del Popolo ai Giardini dell’Albornoz.
Quest’anno – ha spiegato  Valentino Valentini – abbiamo rischiato di non poter fare il festival a causa di molte difficoltà, prima fra tutte la mancanza delle risorse finanziarie e le nuove stringenti direttive sulla sicurezza della ormai famigerata Circolare Gabrielli“.Siamo però riusciti nel nostro intento – ha proseguito Valentino Valentinigrazie a un invito giunto dall’Associazione Seven Marts e dal Comune di Orvieto ad unire le forze e presentare un progetto unico volto a rivalorizzare una location come la Fortezza Albornoz”.

Valentini e il Collettivo Teatro Animazione hanno ringraziato Comune di Orvieto nella figura del sindaco Giuseppe Germani, all’ assessore al turismo Andrea Vincenti e all’assessore alla Cultura Alessandra Cannistrà, gli sponsor e i sostenitori: Microrad, Cassa di Risparmio di Orvieto, Oreto Norcineria, BeeLocal e Febo, Elisa Parrucchiera, Centro Estetico Roberta.

Inoltre Valentini ha sottolineato “Fare rete con altre realtà ed associazioni culturali della città è stata una mossa vincente. La presenza dei banchetti dei promotori di Santa Perduta, la collaborazione con la UISP di Orvieto grazie a Federica Bartolini, Ciclostile per la Be Bop Bike, la Libreria Arcimboldo, gli Amici Vespisti del Vespa Club, i singoli proprietari delle bellissime auto d’epoca, i fotografi fra i quali Filiberto Mariani di Orvieto24 e i fotografi di FotoAmaOrvieto e tutti gli altri sponsor”.

Con il bilancio chiuso in positivo Atomic Garden e A Bouche Bèe ci danno appuntamento alla prossima estate orvietana.

Foto in evidenza all’articolo di Rossana Astrid Aldrighi.

28 agosto 2017

Informazioni sull'autore

redazione2


Lascia un commento

Seguici su Facebook

Calendario
Redazione

Orvietosì © 2012 – Quotidiano d’informazione e d’opinione – Registrazione Tribunale di Orvieto 13/11/2002 al n°101. Sara Simonetti Direttore – Dante Freddi Editorialista – Cooperativa Elzevira Editore P.Iva: 01292350558 Sede presso Coop.Editoriale Elzevira, Piazza del Commercio, 35 – 0763 342360
Per informazioni inviare una mail a redazione@orvietosi.it
Informazioni sul trattamento dei dati personali: Policy privacy